Chi pensa che l’unica polizza della quale ricordarsi ogni anno per il rinnovo sia quella della propria automobile, si sbaglia di grosso. Di questi tempi è possibile (e per nulla inusuale) assicurare qualsiasi cosa: dal proprio smartphone all’animale domestico, dalla casa al mutuo.

Ognuno assicura ciò che di più prezioso possiede o ciò che gli è necessario per il lavoro. Così come le grandi showgirl e ballerine possono quindi fare col proprio sedere o con le proprie gambe, esattamente come molti calciatori, allo stesso modo potranno farlo tutti coloro che usano lo smartphone per lavorare in mobilità, assicurando persino la sim card all’interno da furto, danneggiamento ed utilizzo fraudolento.

L’assicurazione auto, dicevamo, ormai è poca cosa rispetto a tutto ciò che è possibile assicurare. Ma, a differenza di tutte le altre polizze possibili, resta obbligatoria. Dal 12 Agosto scorso, però, un’altra polizza obbligatoria è quella per i professionisti che avranno un anno di tempo per stipularla e mettersi in regola.

Tutto il resto è accessorio. O quasi. Chi possiede un animale domestico, magari esotico, potrebbe trarre numerosi vantaggi dalla stipula di una copertura assicurativa che garantisca liquidità in caso di spese mediche per l’animale. Stesso dicasi per qualunque altro cucciolo che abita con noi e soprattutto per i cani iscritti nel registro dell’Asl e che in passato hanno manifestato comportamenti anomali. In questo ultimo caso, però, il proprietario non potrà scegliere ma sarà in ogni caso obbligato a tenere un’assicurazione per l’animale nel malaugurato caso che quest’ultimo arrechi danni a terzi.

Ma tra le cose più preziose per ognuno di noi ci sono anche la casa e la famiglia. Per quest’ultima esistono polizze ad hoc per i danni che ciascun componente del nucleo familiare potrebbe riportare negli anni. Per la casa, la scelta è quanto mai variegata. Dalle polizze contro lo scoppio e l’incendio dell’abitazione a quelle che coprono eventuali danni tecnici come un tubo rotto che perde acqua o il furto di quadri e gioielli custoditi nell’abitazione.

Molti altri potrebbero decidere di mettere al sicuro da eventuali problemi la loro vacanza in caso di infortuni durante il periodo di relax o addirittura – e questa è la grande novità degli ultimi tempi – decidere di assicurare le proprie nozze. Sì, proprio così. Sempre più coppie decidono di stipulare una polizza che copra le spese in caso di annullamento della cerimonia, spese di manutenzione per la casa, viaggio di nozze annullato. In alcuni casi, se entrambi i coniugi perdono il lavoro, la polizza garantisce per un anno un importo mensile pari all’80% dello stipendio che si percepiva precedentemente.

Foto: assicurazioniprestiti.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.