carteNegli ultimi anni sono diventate le vere protagoniste dei nostri acquisti, sia che la si utilizzi in vacanza sia per le piccole grandi spese quotidiane. Stiamo parlando della carta di credito, uno strumento di pagamento che ogni giorno milioni di persone preferiscono al denaro contante per effettuare transazioni di denaro veloci e sicure. Semplice da utilizzare, comoda e sicura, la carta di credito rappresenta una valida alternativa alle care banconote e permette di pagare senza sorprese e senza alcun costo aggiuntivo.

La loro stragrande diffusione, però, ha reso più frequenti i casi di clonazione o furti. Per ovviare a queste nuove illegalità, la maggior parte degli istituti di credito presso i quali è possibile sottoscrivere un contratto per l’acquisto della propria carta hanno creato nuove forme di tutela per evitare spiacevoli sorprese.

Lungi dal poter essere certi che degli episodi così fastidiosi come furto o clonazione non possano più accadere, infatti, le Banche hanno deciso di istituire una vera e propria assicurazione per carte di credito. Si tratta di una formula nella maggior parte dei casi assolutamente facoltativa grazie alla quale, però, il cliente può davvero dormire sonni tranquilli spendendo una cifra irrisoria ma in ogni caso variabile da Banca a Banca.

Ma cosa copre effettivamente l’assicurazione per carte di credito? Le tipologie sono differenti. La prima è l’assicurazione che risarcisce il proprietario della carta di credito nel caso con quest’ultima venissero effettuate spese anomale dopo un eventuale furto da parte di terzi. Tipologia simile è quella che copre l’eventuale furto di denaro contate prelevato illegalmente da terzi presso un qualsiasi ATM mentre l’assicurazione più particolare, e di certo più innovativa, è quella che tutela il possessore della carta di credito qualora questi subisca un evento che impedisce il rimborso delle cifre a debito (decesso, invalidità permanente, malattie prolungate e licenziamento improvviso).

Foto: trend-online.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.