assicurazioni-motoLa moto è uno dei mezzi di trasporto più amati dagli italiani. Tuttavia, a farcela amare un po’ meno ci pensano le assicurazioni, i cui costi, specialmente in periodi di crisi come questo, diventano sempre più proibitivi. In molti, allora, preferiscono rinunciare alle due ruote, soprattutto considerando che il suo utilizzo, per ragioni climatiche, è limitato a pochi mesi all’anno. Ma c’è una soluzione che ci permette di limitare intelligentemente i costi, senza così dover rinunciare alle due ruote. Si tratta della sospensione dell’assicurazione.

Quando infatti la moto non viene utilizzata per tutto il periodo invernale, o comunque, per altri motivi, viene tenuta in garage per periodi di tempo piuttosto lunghi, si può richiedere di sospendere l’assicurazione. A permettere questa procedura è la maggior parte delle compagnie assicurative, che quindi agevolano i loro clienti, permettendogli di non sprecare del denaro. Chiaramente, ciascuna compagnia fissa le proprie regole, che quindi variano da una realtà ad un’altra. Ma in generale si può affermare che per usufruire della sospensione si deve aver stipulato annuale la cui durata residua superi i trenta giorni.

Inoltre, sempre in linea di massima, la sospensione deve avere una durata minima, che di solito non deve essere inferiore ai sessanta giorni, e non si può prolungare per più di dodici mesi. Quanto alle modalità attraverso cui richiedere la sospensione, esse non sono per nulla complicate. Bisognerà inviare alla propria compagnia un modulo apposito, opportunamente compilato, in cui si indica la data a partire dalla quale volete che la vostra polizza venga sospesa.

Il modulo dovrà essere inviato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Dovrete poi premurarvi di restituire il certificato di assicurazione, il contrassegno e la carta verde. Quando poi l’assicurazione verrà riattivata, si procederà a ristamparla con tutti i dati aggiornati. Nel frattempo avrete risparmiato un bel po’ di denaro.

Fonte immagine: http://www.nextmoto.it/s/assicurazioni-moto/

Tags:

Sorry, Comments are closed.