Se avete intenzione di sospendere per un certo periodo la vostra polizza assicurativa, sapendo con certezza che non utilizzerete il vostro veicolo per massimo un anno intero, potete inoltrare una richiesta all’assicurazione, come previsto dalla legge italiana. In pratica, con un semplice invio alla vostra compagnia assicuratrice di un fax o di una raccomandata con ricevuta di ritorno nella quale si specificherete di voler sospendere la vostra polizza e che siete a conoscenza di non poter circolare in assenza di una copertura assicurativa, risolverete la faccenda.

Inoltre, nella richiesta, dovrete inserire i vostri dati anagrafici e il numero della polizza in oggetto. Oppure potete rivolgervi ad un agente assicuratore il quale provvederà ad inoltrare la richiesta direttamente alla direzione della compagnia assicuratrice. Importante, al fine di completare e rendere attivo la richiesta di sospensione della polizza, è la consegna, da parte vostra, dell’assicurazione all’assicuratore o dovrete inviare alla Compagnia il contrassegno assicurativo, il certificato e la carta verde.

Naturalmente, la procedura è sempre soggetta ai tempi della burocrazia e ogni periodo di sospensione non può essere superiore a un anno e inferiore a tre mesi. Nel periodo di sospensione, il premio RC Auto rimane fermo e ricomincia a maturare una volta richiesta la riattivazione della polizza.

Non va dimenticato che durante il periodo di sospensione il veicolo è privo di copertura assicurativa, per cui non potrete circolare né sostare in luoghi pubblici. La violazione di questa norma comporta una multa pari a 714 euro. Inoltre, non è possibile richiedere la sospensione assicurativa quei veicoli sottoposti a leasing o a finanziamento.

Fonte Immagine: auto-sep.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.