2007-03-14_10-17-58_DieDiskretionderBanker_preview1Molte persone non si sentono tranquille nel conservare in casa i propri valori ed è per questo che decidono di metterli al sicuro in banca, depositandoli in una cassetta di sicurezza. Ma qual è la procedura per farsi assegnare una cassetta di sicurezza? E soprattutto, questo strumento è davvero sicuro? Offre degli effettivi vantaggi?

Come già saprete, per cassetta di sicurezza si intende una cassetta in metallo che viene depositata in armadietti collocati a loro volta in stanze blindate. A seconda delle esigenze, c’è chi sceglie di usare questa casetta per farle custodire i suoi gioielli, chi la usa per mettere al riparo documenti preziosi, opere d’arte, e quant’altro ritenuto a rischio nella propria abitazione.

Dunque, vediamo qual è l’iter necessario per poter avere una cassetta di sicurezza. Per prima cosa bisogna recarsi presso un istituto bancario, possibilmente quello dove si ha già il proprio conto corrente, presentandosi presso lo sportello apposito. Qui bisognerà richiedere il contratto prestampato che dovrete compilare e sul quale dovrete depositare la vostra firma. Dopo questa operazione vi verrà consegnata una chiave con un numero segreto. Si tratta della chiave attraverso cui potrete accedere alla cassetta di sicurezza assegnatavi.

Ogni volta che vorrete accedere alla vostra cassetta di sicurezza dovrete trascrivere l’accesso su un apposito registro. L’accesso avverrà solo dopo che un funzionario bancario vi avrà identificato. Dopo l’identificazione sarà lui stesso ad accompagnarvi nel luogo dove è depositata la vostra cassetta. Per poter usufruire di questo servizio è naturalmente previsto un canone che dipende dalle dimensioni della cassetta. La chiave si avrà solo dopo aver versato un anticipo di sei mesi per la locazione della cassetta. Infine, ricordate che vi è garantita la massima privacy, in quanto non siete tenuti a dichiarare alla banca il contenuto della vostra cassetta, ma se vi dimenticate di pagare l’affitto, o comunque non riuscite a pagarlo per almeno sei mesi, la banca potrà aprire la vostra cassetta.

Fonte imagine: tootricks.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.