Finalmente diventa legge. Dopo il decreto che nel Luglio scorso ha fatto diventare effettive queste regole per i nuovi conti correnti, da Ottobre l’articolo 117 Bis del Testo Unico Bancario ha valenza anche per i conti correnti aperti prima. Con questa nuova manovra si è cercato di dare un netto taglio a tutte le spese davvero esose cui le banche avevano negli ultimi anni costretto i loro clienti in casi di fidi bancari, sconfinamenti e tetti massimi previsti.

Da oggi le regole cambiano e, contemporaneamente a ciò, le tasche degli italiani saranno meno leggere. Spieghiamo brevemente di cosa si tratta. Col nuovo articolo del Testo Unico Bancario il primo aspetto a cambiare sarà quello dei fidi. Per fido intendiamo una somma di denaro, concordata tra cliente e Banca, che quest’ultima presta al cliente in caso di conto a zero, cifra della quale lo stesso cliente potrà tranquillamente rientrare nell’arco dell’anno o, in ogni caso, del tempo stipulato da contratto. Col nuovo decreto la commissione massima richiedibile al cliente sul fido non potrà superare lo 0,50% dell’importo accordato ogni trimestre.

Discorso simile per gli sconfinamenti ovverosia quando il cliente preleva cifre extrafido o nonostante uno scoperto di conto. In questo caso la commissione che potrà essere richiesta al cliente dovrà essere espressa in misura fissa e commisurata ai costi effettivi. Questa serie di modifiche attuate negli ultimi mesi hanno cercato in qualche modo di portare maggiore serenità tra i clienti bancari, in costante aumento per via delle nuove regole che prevedono l’obbligo di accredito su conto corrente o carta conto di stipendi, indennità e quant’altro.

Altra modifica ha subìto l’imposta di bollo che per le persone fisiche, lo ricordiamo, non potrà superare i 34,20 euro all’anno se e solo se la giacenza media sul conto è superiore ai 5.000 euro annui. In caso diverso, nulla è dovuto dal cliente. Per le persone giuridiche, invece, il bollo è di 100 euro all’anno.

Foto: economia.tuttogratis.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.