Invitalia Finanziamenti: nuove occasioni per l’imprenditoria giovanile

imprenditoria giovanile 300x220 Invitalia Finanziamenti: nuove occasioni per l’imprenditoria giovanile

La crisi dilagante del nostro Paese ha messo a dura prova gli imprenditori che già da anni sono attivi in particolari settori dell’economia e spesso diventa sempre più difficile anche per i giovani che hanno un sogno nel cassetto poterlo realizzare a causa dell’esigua disponibilità di denaro necessario ad avviare la propria impresa. Da qualche anno, però, Invitalia propone i suoi finanziamenti con il 50% di denaro a fondo perduto (non bisognerà quindi rimborsarlo) per agevolare le cosiddette microimprese.

Ma quali criteri deve rispettare una società per ricevere un simile finanziamento? Innanzitutto è necessario che la società sia costituita da persone che risiedono in regioni cosiddette “svantaggiate” come Campania, Calabria, Lazio, Puglia, Basilicata, Sardegna e Sicilia. In secondo luogo è possibile inviare la domanda di finanziamento per microimpresa solo dopo aver fondato la società ed almeno metà dei suoi membri dovrà essere disoccupata, maggiorenne e residenti in Italia. Non tutte le attività sono però incluse nei finanziamenti Invitalia. Potranno infatti richiedere il prestito solo le società per la produzione di beni o la fornitura di servizi. Sono quindi escluse le attività commerciali ed i settori relativi all’agricoltura e alla pesca.

Il tetto massimo del prestito ammonta a 129.114,00 euro più IVA dei quali il 50% a fondo perduto mentre la restante parte dovrà essere rimborsata in un massimo di cinque anni con un tasso d’interesse agevolato.

Come in tutti i prestiti finalizzati, quelli Invitalia non fanno differenza a riguardo di un business plan da consegnare a corredo della domanda. Il denaro richiedibile, infatti, potrà essere utilizzato per l’acquisto di attrezzature, impianti, macchinari vari per le utenze, il canone di locazione per la prestazione dei servizi e per la ristrutturazione dell’immobile da adibire a sede della società ma quest’ultima voce non potrà superare il 10% dell’investimento.

Grazie al sito Web ufficiale di Invitalia, inoltre, sarà possibile scoprire le ultimissime news del gruppo finanziario, leggere storie di imprenditori che sono riusciti nel loro scopo grazie a questi finanziamenti e prendere visione dei bandi Invitalia per il periodo desiderato.

Foto: gazzettadellavoro.com

Articolo scritto da angeka | Categoria: Banche, Lavoro.


Tags: ,