Come ben tutti sanno la maggior parte dei prestiti erogati dalle banche e dagli istituti creditizi prevede nella documentazione da consegnare per l’erogazione dell’importo anche la busta paga del richiedente ed il suo modello CUD.

Questa richiesta trae la sua necessità dal dover dimostrare che il richiedente del prestito è in possesso di una fonte mensile di denaro dalla quale attingere per il rimborso finanziato. In alcuni casi, però, è possibile richiedere un prestito anche senza busta paga. I prestiti erogati in questa modalità sono soprattutto quelli finalizzati ovverosia i finanziamenti dove è specificato a cosa servirà il denaro erogato (acquisto di mobili, corsi di studio, denaro per ristrutturazione, etc).

Fino a qualche tempo fa l’unica strategia per ottenere questo tipo di prestito era servirsi di un garante, solitamente un parente, con un immobile o una situazione economica tale da poter garantire al posto del richiedente il rimborso delle rate mensili. Ad oggi, però, la situazione è decisamente migliorata per chi necessita di un prestito e non può presentare busta paga perché studente, casalinga o lavoratore con contratto inconsueto. Le somme che possono essere erogate in questa modalità non potranno comunque superare i 5.000 euro a meno che non si riesca a dimostrare il possesso di un immobile o magari la rendita derivata dall’affitto di un appartamento.

Anche in questo caso la rete riesce ad essere d’aiuto alla persona che ha bisogno di un prestito grazie a numerosi siti Web dove vengono presentate modalità di richiesta, soggetti abilitati alla stessa ed importi finanziabili. Nella maggior parte dei casi questi siti possono fornire preventivi gratuiti con i quali riflettere sull’opportunità più vantaggiosa da cogliere. Tra i migliori siti Web per prestiti senza busta paga segnaliamo be1prestiti, una società che eroga denaro ai giovani studenti o ragazzi desiderosi di aprire una propria attività. Basterà compilare il form nella Home Page con i propri dati per ricevere nel più breve tempo possibile una mail con tutte le informazioni necessarie.

Soprattutto i giovani, infatti, sono molto agevolati nella richiesta di un prestito senza l’obbligo di presentazione della busta paga. I notevoli cambiamenti nel mercato del lavoro, che hanno reso il contratto a tempo indeterminato quasi un miraggio, ed il diritto a proseguire gli studi attraverso università, specializzazioni e master, fanno sì che i soggetti al di sotto dei 30 anni siano aiutati non solo nell’ottenimento dell’importo necessario ma anche nel suo rimborso con tassi di interesse agevolati per tutto il periodo previsto da contratto.

Tags:

Sorry, Comments are closed.