prestiti_personali_poste_italianeIn un periodo difficile come quello che già da diverso tempo stiamo affrontando, sempre più persone hanno la necessità di un prestito che dia loro la possibilità di avere a disposizione la liquidità necessaria per affrontare le piccole grandi necessità di tutti i giorni o una spesa improvvisa ma che è impossibile rimandare.

A tale riguardo molto utili possono essere i prestiti personali erogati da Poste Italiane, una serie di soluzioni adatte ad ogni esigenza che permettono di richiedere liquidità anche senza possedere un conto corrente con alcun istituto di credito.

Per i correntisti Banco Posta il prestito ideale è sicuramente “Prestito Banco Posta”, una soluzione che permette di richiedere un prestito personale da 1.500 fino ad un massimo di 30mila euro in tempi brevi scegliendo la durata del rimborso più congeniale alle proprie esigenze partendo da un minimo di 12 fino ad un massimo di 84 mesi ed addebitando la rata direttamente sul proprio conto corrente Banco Posta.

La rata, fissa per evitare brutte sorprese e sapere in anticipo quanto si andrà a corrispondere per il rimborso, varia a seconda che il prestito richiesto sia inferiore o superiore ai 10.000 euro. Per i prestiti fino a 10.000 euro, quindi, il TAN fisso è al 10,95% mentre al di sopra dei 10.000 euro il TAN è al 9,95%. Sempre gratuite, invece, le spese di istruttoria, commissioni di incasso rata ed invio comunicazioni.

Chi non dispone di conto corrente, invece, potrà trovare molto utile la soluzione “Prontissimo Banco Posta”, il prestito personale che permette di ottenere da 1.750 a 10.000 euro ottenendo subito l’esito della richiesta di finanziamento e di avere la liquidità necessaria in pochissimi giorni dalla stessa con un bonifico domiciliato in Ufficio Postale. Anche qui gratuite alcune voci come quelle per la gestione della pratica, per l’incasso rata, per l’invio delle comunicazioni periodiche e per l’eventuale estinzione anticipata del debito. Con “Prontissimo Banco Posta” è possibile rimborsare il prestito ottenuto con un minimo di 24 fino ad un massimo di 72 rate e con un TAN fisso del 12,75%.

Ultima interessantissima novità di Poste Italiane è il prestito “Special Cash Postepay”, una sorta di “ricarica” sotto forma di piccolo prestito personale accreditato direttamente sulla propria carta Postepay. Con “Special Cash Postepay” è possibile richiedere 750, 1.000 oppure 1.500 euro restituendoli rispettivamente con 15, 20 o 24 rate. Chi richiederà, ad esempio, 750 euro di “ricarica” sulla propria Postepay, restituirà complessivamente 833,93 euro in 24 mesi. Una soluzione semplice e vantaggiosa per chi ha bisogno di piccole somme per le necessità di tutti i giorni ed è titolare di una normale carta di credito Postepay.

Foto: cambiovaluta.net

Tags:

Sorry, Comments are closed.