Prestiti online per pensionati Inps e Inpdap. Vi spieghiamo come fare per richiedere un finanziamento personale ai migliori tassi, se avete una pensione e un’età massima di 85 anni considerando il momento conclusivo del prestito.
Così come avviene per i dipendenti pubblici e privati con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche per i pensionati è molto semplice, al giorno d’oggi, vedersi concordare entro pochi giorni un prestito con importo fino a 30 mila euro, per soddisfare qualsiasi bisogno. Non sarà infatti necessario specificare la finalità: potrete prendere in prestito qualsiasi somma di denaro (entro i limiti consentiti dalla legge e dal regolamento delle finanziarie) per poi impiegarlo come desiderate. Non bisognerà, dunque, specificare alla banca o alla finanziaria l’impiego ufficiale, come invece avviene nel caso dei mutui.

Perché richiedere un prestito per pensionati?

Innanzitutto i prestiti per pensionati si possono richiedere per vari fini: l’acquisto di un’auto, un nuovo investimento e spese varie da affrontare. Vedersi accordare un finanziamento del genere da istituti come Findomestic, BNL, Unicredit, Agos e Compass (giusto per citare i principali nel settore) è un’operazione praticamente immediata: basta contattare, anche online, la finanziaria di riferimento e avviare la pratica, presentando poi in filiale il documento di identità con codice fiscale e cedolino della pensione con fotocopia di attestazione dell’ultima mensilità percepita.

Cessione del quinto per pensionati in Italia

Nel 2016, tra le forme di prestito richieste dai pensionati in Italia, ha avuto un enorme riscontro la cessione del quinto. Come funziona? Si tratta sicuramente del sistema più semplice in assoluto, perché l’utente concorderà con la banca una rata fissa che verrà prelevata ogni mese dalla pensione. Nulla di troppo “pesante”, considerando che l’importo non potrà superare il 20% (un quinto) rispetto al totale. La soluzione di rimborso appena descritta viene spesso adottata anche dai lavoratori, ma è tra i pensionati che va per la maggiore. In caso di importi superiori e disponibilità economiche più ampie, in alcuni casi e presso determinate finanziarie si potrà richiedere il prestito delega con doppio quinto, richiedendo il raddoppio della percentuale massima al 40%. Sarà più complicato vedersi accordare un prestito delega per pensionati, rispetto alla classica cessione del quinto, ma è sempre un bene confrontare tutte le ipotesi fornite dall’istituto di riferimento e scegliere quella più vantaggiosa.
Abbiamo visto come siano ben strutturati, al giorno d’oggi, i finanziamenti per pensionati. A questo punto non vi resta che recarvi presso le filiali delle principali banche, o magari sfruttare le tante possibilità di confronto dei preventivi online, per scoprire finalmente qual è oggi il prestito più conveniente e agevolato per pensionati, con bassi tassi di interesse e tempi di concessione rapidi.

Tags:

Sorry, Comments are closed.