Prestiti Veloci e Sicuri

money1 300x229 Prestiti Veloci e Sicuri

In un periodo difficile come quello che stiamo attualmente vivendo, far fronte a tutte le spese domestiche, figli, auto e quant’altro non sempre è facile né tanto meno possibile.

È per questo motivo che sempre più persone si rivolgono alle finanziarie che permettono loro di avere liquidità in poco tempo a fronte di una rata mensile da corrispondere per un minimo di 24 fino ad un massimo di 120 mesi.

Negli ultimi anni, complice il massiccio uso di Internet da parte di milioni e milioni di persone, molti istituti di intermediazione creditizia si sono letteralmente spostati on line garantendo preventivi gratuiti rapidi e l’evasione della richiesta di denaro in sole 24 ore.

Richiedere un simile prestito on line, è ovvio, porta con sé alcune limitazioni intrinseche. Al diminuire del tempo necessario per l’erogazione dello stesso, infatti, è prevedibile che la cifra massima che potrà essere richiesta non superi i 10.000 euro.

Ad abbassare notevolmente i tempi di richiesta anche un altro fattore determinante ovverosia che il richiedente sia già munito di tutta la documentazione necessaria da spedire via fax.

Ma come richiedere prestiti veloci e sicuri on line? Innanzitutto è indispensabile conoscere la modulistica necessaria perché la società prescelta evada la nostra richiesta con la rapidità promessa. Al fine di diminuire i tempi e di trovare una sorta di “burocrazia” comune in merito ai prestiti richiedibili on line, i documenti sicuramente necessari saranno copia di un documento personale valido e copia di un modulo che attesti la presenza di un reddito in famiglia (la classica busta paga nella maggior parte dei casi) così da garantire la possibilità di poter far fronte alla spesa mensile della rata da rimborsare.

Dal sito stesso della società andrà quindi compilato un form e successivamente andranno inviati i suddetti documenti al numero fax indicato. Se non ci sono eventuali protesti in corso o non si è segnalati come cattivi pagatori, e soprattutto se si è lavoratori a tempo indeterminato, la richiesta verrà evasa in sole 24 ore. Il discorso, purtroppo, potrebbe essere diverso in caso di lavoratori a tempo determinato e soggetti già segnalati per morosità alla CRIF.

In quel caso sarebbe preferibile scegliere di recarsi fisicamente in uno dei tantissimi istituti di mediazione creditizia presenti sul territorio ed esporre ad un addetto la situazione per cercare di risolverla quanto prima ed essere nuovamente in grado di richiedere un prestito.

Foto: 401K – flickr.com/photos/68751915@N05/6848823919/

Articolo scritto da angeka | Categoria: Banche.


Tags: , ,