Il tasso Euribor (acronimo di EURo Inter Bank Offered Rate) è un tasso d’interesse medio calcolato quotidianamente sulle transazioni che avvengono in Euro tra le più grandi Banche d’Europa. Questo valore, nato contestualmente all’entrata in vigore della moneta unica per gli stati membri dell’Unione Europea, è necessario per calcolare il tasso di interesse dei prestiti concessi dalle Banche alle imprese ed ai privati quando questi scelgono di rimborsare il capitale finanziato con interessi variabili.

Preme sottolineare che il valore Euribor non è unico. Giornalmente, infatti, viene comunicato dalle Banche il tasso per durata variabile del prestito, da un minimo di una settimana ad un massimo di 365 giorni. Va da sé, quindi, che a durate maggiori per il rimborso di un finanziamento corrispondano tassi variabili di interesse sensibilmente più alti.

Per calcolare il tasso di interesse variabile su un prestito sarà innanzitutto necessario, quindi, conoscere questo valore e sommarlo allo Spread così da ottenere il valore percentuale di interessi da corrispondere sul capitale. Ma cerchiamo di semplificare il concetto rendendolo più pratico. Innanzitutto gli utenti che desiderano conoscere il valore Euribor giornaliero dovranno collegarsi al sito Web euribor.it.

In base al contratto per mutuo ipotecario stretto con la propria Banca, poi, si dovrà ricercare il proprio valore Euribor di riferimento. Un mutuo, infatti, può essere concesso ad esempio con cedola semestrale e dunque Euribor a sei mesi cui andrà sommato lo Spread (dal valore solitamente variabile tra o,5 e 2 punti percentuali).

Prima di iniziare la ricerca sul sito indicato, quindi, sarà necessario conoscere adeguatamente le condizioni con le quali è stato sottoscritto il proprio mutuo a tasso variabile. Una volta ottenute queste informazioni sarà possibile prendere dimestichezza con i grafici presenti nell’Home Page.

Il primo, infatti, illustra i tassi Euribor 360 per periodi medi di uno, tre, sei e dodici mesi. Il secondo, invece, mostrerà il valore Euribor 365 con le stesse durate mentre il terzo, non necessario per il calcolo del tasso variabile su mutuo ipotecario, i valori Eurirs con durata dai 5 ai 30 anni. Ogni grafico mostra il valore Euribor o Eurirs non solo per la giornata in corso ma anche per i quattro giorni precedenti.

A questo punto si potrà utilizzare un qualsiasi software online come quello presente al sito spazio mutui per conoscere il proprio tasso di interesse variabile e simulare un piano di ammortamento in base al capitale da richiedere. Nella casella del tasso andrà quindi inserito il valore numerico del tasso Euribor di riferimento sommato allo Spread.

Foto: assicurazioniprestiti.com

 

Tags:

Sorry, Comments are closed.