Mutuo Agevolato per Giovani Coppie: Requisiti e come Richiederlo

c3 Mutuo Agevolato per Giovani Coppie: Requisiti e come Richiederlo

La casa è un bene di prima necessità, fondamentale da possedere al fine di mettere su famiglia. I più fortunati ne possiedono una donatagli dai genitori o da qualche parente, il resto deve faticare e pagarsela con il sudore della propria fronte.

Chi non possiede un lavoro fisso e non possiede altro capitale da parte, o persona che gli faccia da garante, difficilmente riuscirà ad accedere ad un prestito concesso dalle banche per pagare il mutuo che possa permettere di acquistare la propria casetta.

Così molte giovani coppie sono costrette a vivere in affitto, tuttavia non è sempre facile pagare l’affitto sia per i costi da sostenere sia perché molto spesso, ci si sente di investire male quel denaro. Perché a conti fatti meglio pagare qual cosina in più al mese ma avere la certezza che si sta investendo nel proprio futuro che la convinzione di avere speso tempo e denaro nell’affitto.

Allora ecco che lo Stato tenta di venire incontro alle giovani coppie ideando dei mutui agevolati. Da marzo di quest’anno, infatti mediante il progetto “Diritto al Futuro“, approvato dal Ministero della Gioventù in concorso con l’Abi (Associazione bancaria italiana) tutte le giovani coppie possono richiedere l’accesso ai mutui agevolati per l’acquisto della prima casa anche se in possesso di un contratto di lavoro atipico.

Lo scopo è proprio quello di offrire l’opportunità alle giovani famiglie che non dispongono dei requisiti necessari per ottenere un normale finanziamento di ottenerle uno, poiché a fare da garante alle banche ci penserà lo Stato Italiano con un fondo di 50 milioni di euro.

Per accedere al beneficio occorre essere coniugati con o senza figli o essere dei monogenitori con figli minori, bisogna avere meno di 35 anni e il reddito complessivo da non può superare è di 35.000 euro.

Fonte Immagine:casa.atuttonet.it

Articolo scritto da Marzia27 | Categoria: Casa.