incentivi_2010_acquisto_casaSono stati prorogati gli sgravi ed i bonus per l’ecoefficienza. Il nuovo Governo Letta ha introdotto il decreto incentivi con una serie di  novità. Vediamo insieme di cosa si tratta. Innanzitutto, passa al 65% l’agevolazione per chi effettua nell’abitazione lavori che determinano un risparmio energetico. Gli interventi agevolati sono quelli che verranno effettuati dal primo luglio 2013 fino al 31 dicembre 2013 o fino al 30 giugno 2014. Le detrazioni sono ripartite in un orizzonte temporale di dieci anni in dieci rate del medesimo importo.

Vi segnaliamo che non riceveranno più incentivi le seguenti installazioni: di pompe di calore, di impianti geotermici, la sostituzione di scaldacqua tradizionali con quelli a pompa di calore. L’agevolazione, invece, vale ancora per tutti i seguenti casi: le caldaie a condensazione, gli impianti di climatizzazione, l’isolamento delle pareti, la coibentazione dei sottotetti, l’installazione di finestre e infissi che aumentano l’efficienza energetica dell’abitazione, i pannelli solari per acqua calda.

Anche il bonus edilizia al 50% viene prorogato di sei mesi. E’ prevista un’agevolazione anche per i mobili compresi nella muratura. Il bonus è stato confermato per una spesa che raggiunga al massimo l’importo di 96 mila euro. Il limite previsto  è annuale per singola abitazione. Ma vediamo cosa occorre fare per poter usufruire di questi incentivi. Innanzitutto le spese vanno devono essere sostenute entro il 31 dicembre di quest’anno. Per poter rivevere le detrazioni chiaramente i  pagamenti devono essere tracciabili, mediante sia bonifici bancari che postali.

Per vedersi riconosciuti questi benefici basterà presentare una fattura e pagare con un bonifico che indichi la causale specifica, il codice fiscale di chi paga e la partita Iva o il codice fiscale di chi viene pagato. Vi ricordiamo che rientrano nell’agevolazione del 50% i lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria , restauro e risanamento, ristrutturazione edilizia e urbanistica. Allo stesso modo sono inclusi i lavori indispendabili in seguito ad un evento sismico.

Fonte immagine: http://www.greenme.it/abitare/risparmio-energetico/2050-incentivi-2010-eco-case-ecco-tutti-i-requisiti-e-le-procedure-per-lacquisto-di-un-immobile-ad-alta-efficienza

Tags:

Sorry, Comments are closed.