Quando è necessario richiedere un mutuo grande importanza va data alla scelta del tasso di interesse che accompagnerà il richiedente per tutta la durata del prestito. A seconda delle esigenze, dell’andamento del mercato e della tipologia di rata prescelta, infatti, potrebbe apparire più conveniente un tasso fisso o, viceversa, un tasso variabile con un tetto massimo da conoscere a priori.

Il Web viene incontro alle esigenze di chi vuole simulare il proprio mutuo permettendo di utilizzare alcuni software gratuiti on line che non necessitano di alcuna installazione e sono davvero facili ed intuitivi. Tra questi, degno di nota è il tool del sito spaziomutui che, alla sezione “Strumenti” permette di calcolare il proprio mutuo con tasso variabile o nella tipologia prima fisso e poi variabile.

Per utilizzare al meglio questo prezioso strumento saranno necessarie delle informazioni che l’utente dovrà inserire negli appositi campi: importo per il quale richiedere il mutuo, durata in anni, tipologia di rata (mensile, trimestrale o semestrale) e tipo di tasso. Una volta riempiti questi tre campi iniziali, il modulo on line richiederà altre informazioni. Bisognerà specificare, quindi, il tasso di partenza e, nel caso di tasso variabile, i punti percentuali massimi dei quali potrà oscillare. Se per esempio immettiamo nel campo tasso di partenza il valore 5% ed in quello di simulazione del tasso variabile il valore 4%, il sistema calcolerà il mutuo con un incremento massimo totale di 9 punti percentuali.

L’ultimo campo da compilare permette, infine, di scegliere la tipologia di variazione del tasso. L’utente, infatti, potrà scegliere tra un tasso variabile che si incrementa per tutta la durata del mutuo oppure un tasso variabile crescente nella prima o nella seconda metà del mutuo stesso.

Una volta compilati tutti i campi non servirà far altro che cliccare su “Avvia Calcolo” ed il sistema provvederà, in base alle informazioni immesse, a calcolare la rata simulandone il tasso prescelto. La schermata finale, uguale alla prima, presenterà in basso all’interno di un riquadro giallo le informazioni ottenute: rata del mutuo (due valori del tipo “da un minimo di ad un massimo di” in base al tasso immesso in precedenza), totale da rimborsare tra capitale ed interessi ed infine totale degli interessi in euro ed in valore percentuale rispetto alla somma richiesta.

Per chi invece fosse intenzionato a calcolare la rata del mutuo simulando un tasso fisso dall’inizio alla fine del periodo di rimborso dello stesso, il sito calcolodelmutuo permette di ottenere rapidamente queste informazioni. Richiesti gli stessi dati del precedente software, in questo caso basterà scrivere il valore percentuale del tasso fisso prescelto ed il sistema provvederà in automatico a calcolare la simulazione di rata rispetto all’importo richiesto, alla durata di estinzione ed alla periodicità delle rate.

Foto: mutuonews.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.