Per le famiglie numerose o per le persone in condizioni di disagio socio-economico, la possibilità di usufruire di sconti e agevolazioni per alcuni consumi domestici può essere molto importante. Vedere alleggerite alcune bollette, infatti, dà loro l’opportunità di sostenere il nucleo familiare più serenamente e senza eccessivi stenti o sacrifici.

I bonus per gas e luce si inseriscono in questo tipo di discorso poichè rappresentano uno sconto che viene applicato sui consumi di energia elettrica e gas naturale.

Ma chi ha diritto a richiederlo?

Questo bonus è riservato a famiglie numerose o con basso reddito. In particolare, questa richiesta può essere inoltrata da quelle famiglie la cui  certificazione ISEE attesti che il reddito non è superiore ai 7.500 euro, se hanno tre figli a carico, oppure che non superi i 20.000 euro per famiglie numerose, ossia con più di tre figli a carico.

Come si ottiene?

L’intestatario delle bollette deve presentare un’apposita domanda presso il proprio Comune di residenza, dopo aver compilato i moduli reperibili presso gli sportelli comunali o scaricabili dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Al modulo di domanda dovrà essere allegata la dichiarazione ISEE che attesti la condizione economica del richiedente.

Una volta ricevuto il bonus, esso può essere applicato per un periodo di 12 mesi, rinnovabile alla sua scadenza. In tal caso sarà necessario seguire nuovamente la stessa trafila procedurale.

Questo bonus è un aiuto importante per i nuclei familiari disagiati in quanto permette un risparmio di circa il 15%, con importo variabile in base ai consumi, al numero di persone residenti nella stessa abitazione e alla situazione climatica del luogo.

Fonte Immagine: www.qualetariffa.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.