La legge finanziaria del 2007, ha previsto per i contribuenti, una detrazione dall’Irpef del 55% per far fronte alle spese effettuate per interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti e per la costruzione di nuovi edifici ad alta efficienza energetica. Della detrazione possono usufruire le persone fisiche, gli enti e le imprese, per le spese effettuate su edifici o parti di edifici o su unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale.

E’ possibile detrarre le spese per le prestazioni professionali necessarie alla loro realizzazione, compresa la redazione dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica e l’asseverazione.

Al fine di richiedere la detrazione sarà necessario:

  • Farsi rilasciare da un tecnico abilitato l’asseverazione che attesti che l’intervento risponda ai requisiti tecnici richiesti.
  • Effettuare i pagamenti, tramite bonifico postale o bancario, da cui risulti la causale del versamento, il Codice Fiscale del beneficiario della detrazione, la partita IVA o il Codice Fiscale del soggetto a cui il versamento è destinato.
  • Compilare la scheda informativa relativa agli interventi realizzati conforme all’allegato E del Dl del 19/2/2007.
  • Trasmettere all’Enea, entro 60 giorni dalla fine dei lavori.

La documentazione può essere trasmessa tramite il sito dell’Enea, che rilascerà ricevuta informatica, o tramite raccomandata con ricevuta semplice.

Naturalmente sarà opportuno conservare ed eventualmente esibire, a richiesta della  Amministrazione Finanziaria, tutta la documentazione, le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute e nel caso in cui gli interventi siano stati effettuati su parti comuni degli edifici sarà opportuno conservare ed esibire, anche, una copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese.

Fonte Immagine: in-sonya.com

Sorry, Comments are closed.