Se avete intenzione di rinnovare casa tenete conto della campagna per la promozione della riqualificazione energetica delle abitazioni e vedrete che oltre a dare una mano all’ambiente ci guadagnerete. Infatti, a partire dal 2007 con la legge n. 296 lo Stato ha disposto che fosse effettuata la detrazione fiscale del 55% delle spese sostenute per l’acquisto e i lavori che favoriscano la riduzione delle dispersioni termiche degli edifici, per chi installi dei pannelli solari al fine di produrre acqua calda, per incentivare l’installazione di caldaie a condensazione e per promuovere la costruzione di nuovi edifici ad altissima efficienza energetica.

Inoltre, la stessa legge ha imposto che venga effettuata una detrazione del 20% sull’acquisto di alcuni prodotti a risparmio energetico, quali i frigoriferi o i congelatori, l’installazione di motori elettrici ad alta efficienza o variatori di velocità, ed infine è prevista la stessa percentuale di detrazione fiscale anche sull’acquisto di televisori che possiedano un sintonizzatore digitale integrato.

Mentre per l’acquisto e la sostituzione di apparecchi illuminanti e lampade ad incandescenza, regolatori di flusso luminoso all’interno dei settori commerciali, è prevista la detrazione fiscale del 36%.

Tale programma di riqualificazione energetica è continuata nel 2008 con la legge n. 244 che prevede la possibilità da parte dei comuni di ridurre l’aliquota ICI del 4 per mille per tutti coloro che decidono di installare degli impianti energetici da fonte rinnovabile. La legge del 2008 prevede, inoltre, la proroga delle agevolazioni fiscali già iniziate nel 2007 per favorire la riqualificazione globale degli edifici, la coibentazione di strutture orizzontali e verticali, la sostituzione di finestre e così via.

Fonte Immagine:energia.supermoney.eu

Sorry, Comments are closed.