1341822376Amate il mondo della televisione? Vi piacerebbe seguire i vostri programmi preferiti dal vivo piuttosto che sul divano di casa vostra? Se avete la fortuna di abitare in città come Roma o Milano, dovete sapere che partecipare come pubblico in qualche trasmissione tv, oltre che essere un’esperienza divertente, può essere un modo per racimolare qualche soldino.

Infatti, fatta eccezione per pochi programmi come Zelig, dove è il pubblico a pagare, in tanti altri è il pubblico ad essere pagato. Naturalmente non stiamo parlando degli spettatori che telefonando da casa chiedono di partecipare per una volta al loro programma del cuore. In questi casi la partecipazione è gratuita. Ci stiamo riferendo invece ai cosiddetti figuranti, i cui applausi sono tutt’altro che gratuiti.

Ma come si diventa pubblico pagato in tv? La prassi da seguire è esattamente quella che segue anche chi vuole prendere parte come comparsa in qualche film o fiction. In pratica ci si deve rivolgere a delle agenzie dello spettacolo, le quali si occupano di effettuare una selezione. Per essere contattati e prendere parte a questi casting è sufficiente contattare una di queste agenzie via e-mail o comiplare un form apposito in cui inserire i propri dati. E’ chiaro che per non incappare in qualche spiacevole truffa dovete affidarvi ad un’agenzia seria. Se quest’idea dell’agenzia non vi attrae potete anche inviare la vostra richiesta direttamente agli uffici casting della Rai o di Mediaset.

Un’avvertenza è però d’obbligo: chi vuole intraprendere questa strada deve avere un bel po’ di tempo a disposizione o comunque degli orari flessibili. Il pubblico, infatti, deve essere presente nello studio almeno un paio d’ore prima dell’inizio della diretta o della registrazione del programma. E nel caso delle registrazioni, sappiate che in uno stesso giorno si registrano più puntate di seguito. Quanto ai guadagni il compenso varia. Ma per farvi avere un’idea, in una trasmissione come Forum il pubblico muto viene pagato 40 euro, mentre i figuranti parlanti sui 300 euro. Dunque per uno studente che vuole avere una piccola entrata in più non è una cattiva idea…

Fonte immagine: adiconsum.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.