Se siete pronti a chiedere la pensione, avete l’età giusta, i contributi esatti e avete tutte le carte in regola per farlo potete accedere alla nuova modalità di richiesta della pensione online, introdotta dall’Inps a partire dal 1° gennaio 2011. La proposta rientra nell’ordinamento per l’estensione e il potenziamento dei Servizi INPS Online promossi dal Decreto Legge n. 78 del 31 maggio 2010, il quale è stato poi introdotto con qualche modifica dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

In realtà, però, soltanto a partire dal 30 settembre del 2011 è stato possibile presentare ufficialmente le domande di pensione direttamente online. Con la manovra, l’ente tenta di ridurre notevolmente le lunghe ed estenuanti code che si creano agli sportelli INPS, snellendo e velocizzando così la burocrazia mediante l’ausilio del canale multimediale.

Attualmente è ancora possibile presentare le domande per via cartacea, in quanto l’ente previdenziale ha previsto una migrazione graduale al canale telematico per la presentazione di tutte domande di prestazioni e di servizi, ma dal 31 gennaio 2012 le domande di prestazioni previdenziali ed assistenziali non prevedranno più la possibilità di essere presentate in forma cartacea, bensì esclusivamente per via telematica.

E così vi sarà ancora qualche mese di tempo che permetterà agli italiani di adattarsi al passaggio ai Servizi INPS online per tutte le prestazioni riguardanti le pensioni di anzianità e di reversibilità. In questo modo tutte le richieste di pensione saranno telematiche, come lo erano già le richieste per ottenere l’invalidità civile, la cecità civile e la sordità civile.

Al fine di inviare le domande online di prestazioni previdenziali ed assistenziali sarà necessario accedere al sito web INPS, andare alla sezione Servizi Online ed inserire il proprio PIN dispositivo. Senon avete dimestichezza con il Pc potete rivolgervi ad un Patronato o telefonare al Numero Verde INPS.

Fonte Immagine: prestitiassicurazioni.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.