Negli ultimi mesi abbiamo spesso sentito parlare di trading come formula innovativa per ottenere un guadagno extra. Formula totalmente part time, i guadagni sembrano infatti arrivare applicandosi con costanza e con un tempo variabile scelto dallo stesso utente in base alle sue esigenze.

Oltre a “giocare” sul mercato, però, oggi il trading è un’interessante strategia anche per coloro che desiderano scommettere. Sì, avete letto bene. Ora i principi del trading on line, da molti appresi per ottenere velocemente rapidi risultati economici, possono essere traslati al campo delle scommesse sportive e fruttare un bel gruzzoletto. Vediamo come.

Per ottenere un profitto col trading sulle scommesse sportive si dovrà innanzitutto tenere presente che questo sistema è particolarmente indicato in caso di quote che aumentano o diminuiscono in un determinato lasso di tempo. A queste situazioni corrispondono, quindi, diversi comportamenti. Se la quota tende a salire, infatti, sarà necessario bancarla e poi puntarla ad una quota ancora più alta mentre se sta avvenendo l’esatto opposto, e dunque la quota tende a scendere, bisognerà prima puntarla e poi bancarla ad una quota ancora inferiore.

Per rendere il discorso più semplice, andiamo ad applicarlo ad un fantomatico evento sportivo come l’incontro di calcio di serie A tra Juventus e Fiorentina. Se le quote iniziali fossero, ad esempio punta 1.70 per Juve e 1.50 per Fiorentina e banca 1.80 per Juve e 1.60 per Fiorentina, scegliendo di puntare sulla Juventus che, a distanza di qualche minuto fa goal portandosi in vantaggio, significherebbe veder scendere la quota della squadra perché aumentano matematicamente le sue probabilità di vincita.

A questo punto, applicando il trading descritto sopra, sarà necessario bancare l’evento sportivo puntando così sulla perdita della Juventus con una quota di 1.20. Per avere un riferimento preciso su come calcolare la bancata, è possibile rifarsi a questo calcolo:

Scommessa 2= scommessa 1 x (quota1/quota 2)

Se la Juventus perdesse, quindi, il denaro perso con una puntata iniziale di 100 euro ed una bancata di 120 euro, sarebbe pari a 60 euro mentre, in caso di reale perdita della squadra, il guadagno sarebbe di 120 euro. Questo significa ancora che, in caso di perdita o pareggio della Juve, ai 120 bancati andrebbe sottratto l’importo scommesso ed il guadagno sarebbe di 20 euro mentre in caso di vincita della stessa squadra, seguendo il calcolo di cui sopra, 80 – 60 euro esposti da noi a perdita corrisponderebbero a 20 euro guadagnati. Ciò vale a dire, a ben vedere, che in ogni caso si riesce col trading ad ottenere un guadagno.

Foto: okgioco.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.