Se state frequentando l’Università e vorreste lavorare part time presso di essa per guadagnare qualche soldino extra, tenete d’occhio i bandi che annualmente informano e permettono di partecipare alle diverse  forme di collaborazione degli studenti ad attività connesse ai servizi resi dall’Università.

In genere si tratta  di forme di collaborazione consistenti in una attività di 150 ore per un compenso orario di Euro 7,75. Le collaborazioni devono prevalentemente riguardare servizi direttamente o indirettamente rivolti alla comunità studentesca mediante il supporto alle diverse attività di biblioteca, laboratorio, amministrazione, archivio ecc.

Esse non comportano responsabilità amministrative e si configurano come aggiuntive o integrative alle mansioni istituzionali svolte dal personale tecnico/amministrativo. Le collaborazioni possono essere prestate presso le strutture dell’ Amministrazione centrale oppure presso le Facoltà, Dipartimenti e Centri Bibliotecari. Non costituiscono rapporto di lavoro subordinato, non danno luogo a trattamenti previdenziali e assistenziali né ad alcuna valutazione ai fini dei pubblici concorsi.

Le collaborazioni part-time sono di tre diverse tipologie: il part time ordinario che è distinto in collaborazioni che prevedono il possesso di particolari requisiti e in collaborazioni che non prevedono il possesso di alcun requisito, il part time speciale che si avvale di collaborazioni che consentono di rispondere ad esigenze particolari delle strutture, quindi con finalità e competenze di norma più mirate rispetto alla tipologia precedente e il part time counselling che è attivato autonomamente dalle Facoltà al fine di offrire un tutorato di prima accoglienza, di orientamento e a un supporto alle attività di orientamento nelle scuole.

Come detto le diverse Università emettono, di anno in anno, il bano all’interno del quale vengono precisati i posti a concorso e i requisiti necessari ad accedervi.

Fonte Immagine: lucanianews24.it

Tags:

2 Comments
  1. Lu

    Salve. Cercavo informazioni relative a questo argomento, e son capitata in questo sito.

    Mi serve solo sapere una cosa: se non sono considerate come rapporto di lavoro subordinato, l’università non fornisce alcun Cud per le stesse, giusto?

    Le spiego: dovrei aggiornare i miei dati presso il centro per l’impiego e mi è stato detto da un’operatrice che devo consegnare i cud di ogni lavoro svolto dall’ultimo aggiornamento fino ad ora. Solo che l’ultimo aggiornamento risale a tantissimi anni fa, così come questa cosa del part-time di 150 ore in università. E sinceramente, trai miei documenti, non ho trovato alcun cud relativo a questa cosa.

    Grazie

  2. Giacomo

    Ciao Lu, tu hai lavorato all’universita’? Se si devi farti avere le ricevute di tutti i pagamenti (o stipendi) che loro ti hanno effettuato. Potrebbe trattarsi anche di lavoro occasionale. Questo documenti ti servono per il 730?

Sorry, Comments are closed.