Quando si decide di vendere la propria auto è necessario prendere in considerazione una serie di punti cruciali che possono determinare il successo o l’insuccesso della vendita stessa.

La prima cosa da fare è determinare, attraverso l’Eurotax, il valore dell’usato che ci si accinge a vendere. In questo ci viene in aiuto la Rete con siti come Omniauto grazie al quale è possibile conoscere in pochi click la quotazione del nostro usato.

Al prezzo che ci viene presentato, però, andranno aggiunte o sottratte delle somme legate ad una serie di fattori determinanti: buono stato della carrozzeria, colore dell’auto, luogo di vendita e scelta tra la vendita ad un concessionario o ad un  altro privato. Partendo proprio da quest’ultimo punto, infatti, il prezzo di vendita di un’auto usata è mediamente maggiore quando la si rivende ad un privato.

Discorso diverso, invece, per le concessionarie che acquisteranno la vettura ad un prezzo ma dovranno poi piazzarla sul mercato e rivenderla ad un costo maggiore. In questo caso, il venditore che si rivolge ad una concessionaria, sarà pagato circa 1000 euro in meno ma otterrà nella maggior parte dei casi la sicurezza di riuscire a vendere senza dover aspettare molto tempo.

Determinante anche il colore dell’auto. Colori troppo appariscenti ed inusuali per il mercato italiano potrebbero comportare rallentamenti sensibili nella vendita. A differenza della Germania, per esempio, dove una vettura di colore giallo è venduta in pochissimo tempo e gode di agevolazioni perché il suo colore forte aiuta ad evitare incidenti, qui in Italia sono vendute molto più velocemente le auto dai colori semplici: bianco perla, nero e grigio metallizzato quelli che vanno per la maggiore.

Per quanto riguarda, invece, eventuali danni alla carrozzeria, sarà necessario decidere a priori se ripararli prima della vendita (aggiungendo così il costo sostenuto al prezzo dell’auto) o se detrarli dalla somma richiesta. Solitamente è consigliato agli automobilisti che decidono di vendere la loro auto di farsi fare un preventivo dal carrozziere e decidere, in base alle circostanze, quale sia la giusta strada da percorrere.

Ricordate, inoltre, che un’auto guidata da un non fumatore è mediamente più richiesta e venduta anche a chi è solitamente un fumatore.

Altro aspetto importantissimo riguarda l’annuncio. Scattate foto nitide che permettano al potenziale compratore di ammirare l’auto perfettamente sia per quanto riguarda gli interni che gli esterni e ad esse allegate una descrizione minuziosa che tenga conto delle caratteristiche tecniche, degli optional e di tutti i punti a favore della vostra auto. Ricordate, inoltre, che le foto sono essenziali: un annuncio che non ne presenti riceve mediamente 7 visite in meno.

Ultimo aspetto importante relativo agli annunci. Qualora l’auto non venga venduta entro un mese dalla pubblicazione, il suo prezzo dovrà necessariamente scendere del 10%.

E per quanto riguarda il passaggio di proprietà una volta trovato l’acquirente? Buona norma sarebbe fare a metà sulle spese da sostenere ma in ogni caso è caldamente consigliato di specificare questo aspetto nel vostro annuncio.

Foto: gratis360.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.