Sempre più risparmiatori scelgono di investire le loro risorse in azioni delle società per arrotondare lo stipendio e accumulare capitale. Il trading online è diventato un settore molto battuto anche dai comuni cittadini, che lo impiegano giornalmente e in autonomia, cambiando totalmente lo scenario degli investimenti internazionali. Il cambiamento ha infatti abbattuto le barriere che volevano i soli professionisti atti da operare nell’universo finanziario, perché gli investimenti sono diventati a portata di tutti i cittadini, grazie alle piattaforme disponibili e alle innumerevoli app che possono essere impiegate in tutta semplicità, anche in versione mobile. Ma quali sono le milgiori app per investire? Vediamo una selezione delle più importanti con le loro caratteristiche:

Robin Hood: anche se il nome è alquanto curioso, si tratta di un’app che aiuta gli utenti ad investire nel mercato finanziario. L’applicazione permette infatti di effettuare dei micro trading dai dispositivi e molti dei servizi proposti non prevedono l’esborso di denari per la transazione e il valore delle quotazioni viene aggiornato in tempo reale. L’app è disponibile sull’App Store e sul Google Play Store.

Stoktwist: più che un’app si tratta di una community, che si scambia suggerimenti e consigli in materia di investimento. L’app è statunitense e permette di scoprire quali sono i trend globali, grazie alla confluenza di tweet alla piattaforma. Grazie al continuo flusso di informazioni, gli investitori possono essere costantemente informati sullo stato di salute delle aziende e sulle novità di settore, riconoscendo quando è il momento giusto per attuare un investimento. Disponibile per Ios e Android.

Acorns: si tratta di un’applicazione pensata per i piccoli risparmiatori, che permette di mettere da parte delle piccole somme che verranno quindi impiegate in fondi di investimento ETF. L’app chiede di essere allacciata alla propria carta di credito e ogni volta che si fa un acquisto l’app arrotonda i centesimi della spesa e investe in fondi di investimento. Se, ad esempio, si paga una spesa di 15.60, i restanti 40 centesimi vengono impiegati dall’app per effettuare un investimento. L’app è gratuita e per sostenersi preleva ogni anno lo o.5% sui depositi fino a 5mila dollari e lo 0.25% sui portafogli che vanno sopra a questa cifra.

Mercati, azioni e forex: si tratta di una sorta di calendario economico che si propone in continuo aggiornamento e che serve per tenere sotto controllo le quotazioni azionarie. Snella e pratica, questa app fornisce uno streaming in live che interessa i maggiori titoli finanziari, le valute e le materie prime. Gli utenti possono quindi investire scegliendo fra le diverse proposte disponibili e controllare i report che arrivano in diretta dalle borse di tutto il mondo.

Netdania: si tratta di un’app che permette di controllare l’andamento delle borse internazionali e di investire in borsa ‘con la testa’, grazie ai suggerimenti degli analisti che vi lavorano. Ogni utente ha infatti a disposizione un trader professionale e l’app fornisce anche un sistema di allarme che notifica al risparmiatore quando arriva il momento giusto per investire in prodotti finanziari.

Tags:

Sorry, Comments are closed.