E’ innegabile che sempre più giovani si stanno dedicando al trading on line, un lavoro che permette di investire i propri risparmi nel mercato direttamente da casa, affidandosi a strumenti ormai collaudati e a piattaforme che lavorano in tempo reale nel mondo finanziario. Si tratta di esperienze decisamente interessanti, ma che meritano e richiedono di essere affrontate con lungimiranza e attenzione per non correre il rischio di fare un buco nell’acqua e vedere sfumare i propri risparmi in un baleno.

Gli studi di settore rivelano che i trader giovani sono persone dotate di ottima istruzione, che a causa delle difficoltà nel trovare un’occupazione scelgono di operare con mezzi propri per creare e accumulare capitale. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di giovani laureati con ottimi voti che desiderano guadagnare di più e in tempi brevi. Considerando questo profilo come media, è importante che chi si affaccia al trading on line sia conscio dei guadagni che può perpetuare, ma anche dei rischi che può correre. Ecco quindi cinque importanti consigli per i giovani che scelgono di investire nel trading per la prima volta, o che si sono appena avvicinati a questa interessante quanto affascinante forma di investimento.

1- Affrontare il settore con il massimo della preparazione tecnica: chi non studia non rende e questa regola vale ad ogni età e ad ogni livello professionale. La fortuna del principiante può essere un caso, ma la legge dei numeri ricorda che ad un colpo di fortuna possono seguire molte batoste che potrebbero annullare i suoi effetti benefici. Ciò che conta è avvicinare il trading on line con coscienza e preparazione, ovvero studiando ogni singola questione che interessa la professione. Nella realtà, ciò si traduce nello studio quotidiano dei mercati finanziari e anche nella perfetta conoscenza delle piattaforme che vengono impiegate per lavorare da casa;

2- Scegliere se si tratta di un lavoro o di un gioco: molte persone approcciano il trading on line come se fosse un gioco, e questo può essere fatto, a patto che vi sia la coscienza della scelta. Chi gioca in borsa rischia e si diverte, chi invece ci lavora lo fa per portare a casa la pagnotta, ovvero per vivere, come se si trattasse di qualunque altra tipologia di lavoro;

3- Scegliere una piattaforma buona, onesta e conosciuta: la rete pullula di sistemi che permettono di fare trading, ma le migliori piattaforme sono quelle più frequentate e conosciute, perché si tratta di società che operano nella totale legalità e che permettono ai professionisti di poter contare su strumenti seri ed efficaci da sfruttare nel trading. Per verificare la bontà della piattaforma è utile recarsi nel sito della Consob e verificare le caratteristiche della piattaforma che si è scelto di impiegare;

4- Investire poco all’inizio: chi si approccia al trading deve investire poco all’inizio. Anche se si tratta di un consiglio ‘scontato’, le somme basse possono aiutare le persone a vivere meglio l’esperienza nelle fasi iniziali e anche a correggere il tiro nel momento in cui si inizia a’fare sul serio’;

5- Non credere a tutto ciò che dice la rete: il web è un magnifico calderone di notizie, che possono però essere state scritte da chiunque. Chi non ha sognato leggendo la notizia dello studente disoccupato che ha guadagnato milioni di dollari con il trading? Tante persone, che poi però si sono dovute ricredere perché la notizia era un falso clamoroso. Scegliere canali di informazione seri e rodati è la prima regola per avere successo nell’universo del trading on line.

Tags:

Sorry, Comments are closed.