Investire in startup è una moda ma per chi casca nella trappola proposta di chi propone investimenti in Startup potrebbe essere una vera e propria truffa.

Ecco un commento scritto pubblicamente su Facebook da un esperto di startup che spiega chiaramente perché investire in startup con equity crownfunding è una vera e propria truffa:

Nei primi 6 mesi del 2017 nonostante i benefici fiscali gli investimenti su startup italiane sono crollati di circa il 13%. E la bolla mediatica si sta sgonfiando. E il mercato non lo si può fregare… Ma provate a scrivere su Google: “Investire in Startup”. Da diversi mesi le più importanti piattaforme di equity crowdfunding italiane investono ingenti capitali su annunci pubblicitari on line. Perché? Andando sulle piattaforme in questione ogni raccolta si chiude con un successo e non si sa bene se gli investitori sono davvero tanti piccoli oppure se ci sta dietro qualche istituzionale. Mi sono arrivate diverse segnalazioni in merito… Il mio pensiero è che le startup stanno diventando un prodotto di ingegneria finanziaria. Come per i cdo ex ante crisi del 2008 l’emittente guadagna sempre e comunque ma il rischio viene trasferito agli investitori. E in questo caso – equity crowdfunding all’italiana – viene trasferito a tanti piccoli risparmiatori. Ma quello che mi preoccupa davvero è come vengono selezionate le startup. No. Non è il mercato ma è la piattaforma che sceglie le startup da ospitare e non si sa in base a quali criteri. Le piattaforme in questione non sono assolutamente trasparenti. Sembra dunque che le startup in Italia vengono vestite di vecchia finanza e Darwin aspetta dietro l’angolo.

Tags:

Sorry, Comments are closed.