I giovani che hanno un lavoro e possiedono dei fondi liquidi possono scegliere di investirli per far fruttare il loro capitale, oppure per creare un accumulo spendibile nel corso del tempo o in previsione dell’età anziana. Le scelte sono molte e interessano diversi settori della finanza e degli investimenti. Vediamo quali sono i migliori investimenti per i giovani nel mercato attuale, basati sui prodotti finanziari proposti dalle banche. Si tratta di sistemi semplici, brevi nei tempi e attuabili anche mediante l’home banking, quindi veloci nella pratica e sicuri nella resa.

La prima forma di investimento per i giovani sono i PAC, i piani di accumulo capitale. Si tratta di piani che prevedono il versamento di una quota mensile secondo accordi, che può essere variabile nell’importo e dove la scadenza può essere gestita assieme ai promotori finanziari. I Piani di Accumulo moderni sono molto flessibili, sia in termini di scadenza che nella possibilità di recessione. Se i giovani per qualche motivo si trovano ad avere bisogno delle somme versate, possono infatti svincolare i piani in modo più semplice rispetto al passato e quindi pensare al piano come un investimento dalla natura flessibile. I PAC permettono di investire in fondi comuni di investimento che offrono un certo rendimento nel corso del tempo. Solitamente questi piani vengono effettuati in collegamento con il proprio conto corrente e le somme mensili vengono scalate mediante operazioni automatiche. Si tratta di un metodo di risparmio veloce, svincolabile e che può essere effettuato anche con piccole somme, quindi ideale per chi cerca di risparmiare ma non vuole avere grattacapi da gestire.

Un altro metodo di investimento ideale per i giovani sono i conti bancari vincolati, dei prodotti finanziari che offrono un rendimento variabile in base al periodo di tempo in cui si vincolano le somme depositate. Si tratta di una scelta diversa dai PAC, in quanto esiste un minimo di denaro che deve essere versato e quindi vincolato per periodi che possono variare da 12, 18, 36 mesi e più, e che alla loro conclusione offre un rendimento non molto alto, ma decisamente sicuro. Questa forma di investimento si rivela ideale se le persone dispongono di somme liquide che scelgono di accantonare, in quanto vincolarle è un metodo per approfittare di interessi che vengono elargiti in tempi abbastanza brevi.

Un altro metodo di investimento bancario per i giovani è rappresentato dal conto deposito, un’operazione molto snella che permette di vincolare delle cifre per un periodo di tempo variabile solitamente da 12 a 24 mesi. Per accedere ai conti deposito viene richiesta una somma base che solitamente si aggira sui 5mila euro, ma che può essere aumentata a piacere. Il conto deposito può essere effettuato in tutta velocità, recandosi in filiale ma anche con l’home banking, offre buoni rendimenti e può essere svincolato al termine dei mesi trascorsi con la possibilità di riaccreditare la somma e anche gli interessi maturati nel proprio conto corrente bancario.

Tags:

Sorry, Comments are closed.