Se, pensando alla vostra vita pensionistica, avete intenzione di riscattare l’anno di servizio militare ai fini previdenziali INPS potete utilizzare il foglio matricolare necessario a presentare la richiesta e inviarlo o consegnarlo presso il distretto militare di appartenenza.

Prima, però, accertatevi di possedere alcuni requisiti fondamentali per ottenere l’accreditamento sia dei periodi di servizio militare, obbligatorio o volontario, prestato nelle Forze Armate Italiane, compresa l’Arma dei Carabinieri, sia quelli ad essi equiparati.

Ed in particolar per periodi equiparati si intende il servizio militare prestato nelle Forze armate austriache, lo status di partigiana combattente, di prigionia subito da militare o militarizzato, di internamento nei lager nazisti, di servizio militare prestato nelle Forze armate tedesche durante la seconda guerra mondiale, di servizio prestato nelle formazioni dell’Unione nazionale protezioni antiaerea,  di servizio prestato nel soppresso Corpo di Polizia dell’Africa Italiana, di servizio prestato nella disciolta Milizia Volontaria per la sicurezza nazionale, di servizio prestato nella Croce Rossa Italiana e nel Sovrano ordine di Malta, di servizio prestato nel corpo dei Vigili del fuoco con la qualifica di ” ausiliario” e di servizio prestato nel corpo delle guardie di Pubblica.

Per ottenere l’accredito è necessario  che sia stato versato almeno un contributo obbligatorio. Inoltre, per richiederlo è necessario essere iscritti ad uno dei seguenti ordini: nell’ assicurazione generale obbligatori dei lavoratori dipendenti, nelle gestioni speciali dei lavoratori autonomi o nei fondi speciali di previdenza gestiti dall’Inps.

Anche i superstiti dell’assicurato possono richiedere il riscatto dei contributi figurativi. La domanda può essere richiesta in qualsiasi momento della vita del richiedente.

Fonte Immagine:enteroclisma.blogspot.com

 

 

 

Tags:

Sorry, Comments are closed.