Fare trading online non è solo un modo per diventare capi di se stessi, come si dice su alcuni siti internet. E’ sostanzialmente un modo per guadagnare soldi sfruttando intelligentemente le naturali fluttuazioni dei mercati finanziari. Queste fluttuazioni sono prevedibili, in modo più o meno semplice a seconda dei casi. Chi riesce a prevedere queste fluttuazioni guadagna, chi sbaglia a fare le previsioni perde. In effetti non è tutto così semplice e lineare. Ci sono casi, ad esempio, in cui si fanno le previsioni giuste e si perde lo stesso. Prendiamo, giusto per fare un esempio, il caso delle piattaforme che truffano: in questo caso uno può essere il miglior trader del mondo ma perderà tutto miseramente in ogni caso. Stessa situazione si ha nel caso di piattaforme che applicano commissioni sull’eseguito. In questo caso, se proprio tutto va bene, i guadagni saranno pesantemente limati dalle commissioni. In pratica, il trader rimarrà con molto meno di un pugno di mosche in mano.

Detto questo, cerchiamo di esaminare le varie tipologie di trading online per capire quelle che davvero fanno guadagnare. Possiamo avere fiducia del trading online? E se sì sotto quale condizioni? Di che tipo di trading possiamo fidarci?

Prima di proseguire il discorso sul trading online, potremmo consigliare la visita di DiventareTrader.com, uno dei siti numero uno in Italia per quanto riguarda l’apprendimento delle migliori tecniche di trading online.

Quali sono, dunque, le tipologie di trading online? Sono veramente tantissime ma possiamo provare a riassumerle in due grandi categorie: il trading online di asset e il trading online di strumenti derivati che hanno questi asset come sottostanti.

La differenza è sottile ma si tratta letteralmente della differenza tra perdere soldi e guadagnare. I derivati consentono di guadagnare sempre, sia quando l’asset sottostante guadagna sia quando perde. Il trader non deve far altro che prevedere con anticipo il trend del mercato. Nel caso in cui si acquista l’asset, il trader non ha questa opportunità. Quello che può fare è aspettare e sperare, incrociando le dita. Peccato che nella maggior parte dei casi l’attesa si conclude con una perdita. Basta il minimo soffio sui mercati, infatti, per causare un’immediata perdita di valore dell’investimento fatto. Da notare che coloro che invece investono online con i derivati festeggiano sempre quando il mercato è mosso e volatile, perché loro appunto guadagnano quando il mercato si muove (a prescindere dalla direzione).

Possiamo dire che la tipologia di trading online che fa guadagnare è quella di derivati. Detto per inciso, il trading online di derivati non comporta mai l’applicazione di commissioni (se si sceglie una piattaforma di buona qualità). Detto questo, possiamo approfondire ulteriormente il nostro discorso.

I derivati sono infatti una classe molto ampia di strumenti finanziari: ci sono strumenti complessi e strumenti semplici, strumenti opachi e strumenti trasparenti. Di solito sui mezzi di comunicazione di massa si sottolinea il fatto che i derivati siano opachi e complessi. Questo perché molto spesso le amministrazioni pubbliche sottoscrivono derivati complessi e opachi per nascondere operazioni di corruzione.

tipologie trading onlineEsistono anche derivati semplicissimi da capire e da utilizzare, trasparenti e senza sorprese e sono quelli che si utilizzano, comunemente, per guadagnare con il trading online. Parliamo di opzioni binarie e di contratti per differenza. Si tratta di strumenti molto flessibili e semplici. Nel caso delle opzioni binarie la semplicità è massima e quindi si tratta di uno strumento che i principianti apprezzano in maniera particolare. Nel caso dei contratti per differenza, invece, si perde qualcosa in semplicità ma si acquista in flessibilità. Di solito le opzioni binarie sono utilizzate dai trader meno esperti, mentre i contratti per differenza sono preferiti da coloro che hanno maggiore esperienza, fino ad arrivare ai trader professionisti. Ma non è detto. Ci sono principianti che cominciano direttamente operando con i contratti per differenza, magari sfruttando piattaforme di social trading dove possono copiare in maniera automatica trader più bravi. E poi ci sono anche professionisti del trading online che usano le opzioni binarie, qualche volta come strumento principale, qualche altra come strumento per coprirsi dalle oscillazioni dei mercati finanziari quando fanno trading con i contratti per differenza.

E le altre tipologie di trading? Sostanzialmente sono tipologie da cui è molto meglio stare alla larga se si vuole evitare di perdere soldi.

Tags:

Sorry, Comments are closed.