imagesChi non ama viaggiare? Scoprire sempre nuovi luoghi, sapori e colori è il sogno di tutti. La conferma è il fatto che neanche in tempi di crisi gli italiani rinunciano a spostarsi da casa non appena gli è possibile, dalla gita fuori porta fino alle vacanze fuori dai confini nazionali. Soprattutto quando i viaggi da affrontare sono in luoghi lontani e poco conosciuti, per organizzarli al meglio, magari spendendo il meno possibile, si richiede l’aiuto di esperti del settore.

Pertanto, aprire un’agenzia di viaggi può essere una buona idea per costruirsi un’attività redditizia, senza smettersi di occupare di ciò che ci appassiona. Ma quali sono le procedure da seguire per dedicarsi ad un’attività imprenditoriale di questo tipo? Innanzitutto, è bene farsi due conti in tasca, poiché aprire un’agenzia di viaggi richiede un budget di partenza non da poco. La somma ideale da avere a disposizione si aggira attorno ai 60mila euro, i quali andranno impiegati per l’affitto del locale in cui avviare l’attività, gli arredi e tutte le pratiche necessarie.

Bisogna poi considerare che, come in tutte le attività, per il primo anno il margine di guadagno sarà minimo, in quanto si tamponeranno le spese iniziali. E’ solo dal secondo anno in poi che le cose potranno migliorare dal punto di vista economico. Quanto alla procedura da seguire, dovrete informarvi presso gli appositi sportelli della vostra regione. La normativa è infatti di competenza regionale. Una volta fatto ciò, dovrete aprire una partita Iva ed effettuare l’iscrizione al registro delle imprese della camera di commercio.

La tappa successiva sarà quindi quella di cercare un locale adeguato e la ricerca di un direttore responsabile. Una soluzione può anche essere quella di essere supportati entrando a far parte di un franchising. Questa può essere un’ottima idea quando non si ha tanta esperienza nel settore. Infine, non vi rimarrà che pubblicizzare la vostra agenzia e costruirvi la vostra clientela.

Fonte immagine: http://www.liquida.it/aprire-agenzia-di-viaggi/

Tags:

Sorry, Comments are closed.