Il Ministro Fornero ha recentemente dichiarato che i giovani devono essere meno schizzinosi nei confronti del lavoro, opinione che, visto il delicato momento storico che stiamo attraversando, non poteva che suscitare una marea di polemiche. Ma superando proprio tutte le inevitabili polemiche del caso, e convinti che i giovani, quantunque ne dica il nostro Ministro, non si lascino scappare alcuna possibilità di lavoro, anche quelle non pienamente corrispondenti alle proprie aspettative, vi mettiamo al corrente di una nuova buona opportunità.

L’opportunità in questione è “offerta” dal Comando Generale della Guardia di Finanza. C’è tempo fino al prossimo 19 novembre per presentare la domanda di partecipazione al concorso indetto per il reclutamento di 16 Tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo della Guardia di Finanza. Ma vediamo nel dettaglio chi può partecipare al concorso e in che modo.

Abbiamo detto che i posti disponibili sono 16, ma le posizioni da ricoprire non riguardano tutte lo stesso ambito. Nello specifico di questi 16 posti sono così ripartiti. Otto posti sono destinati agli ufficiali in ferma prefissata, i quali devono già aver effettuato almeno 18 mesi di servizio nel Corpo della Guardia di Finanza. Per loro le posizioni aperte sono le seguenti: 3 per l’area amministrativa, 2 per quella telematica, altre 2 per le infrastrutture ed una sola per l’area veterinaria.

Gli altri otto posto, invece, sono riservati ai cittadini italiani che dimostrano di essere in possesso dei requisiti dell’art.2 del bando, ovvero i militari del Corpo che ricoprono i ruoli di ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri che hanno tra i 33 e i 42 anni. In questo caso si concorre per: 2 posti nell’amministrazione,  un solo posto per commissariato, area telematica,  per le infrastrutture,  la sanità, l’area veterinaria e la psicologia. Il concorso è articolato in più parti, prevede infatti diverse prove, da quella scritta basata sulla valutazione della propria cultura tecnico-professionale all’accertamento dell’idoneità psico-fisica. La domanda di partecipazione deve essere compliata online. Per ulteriori informazioni si può visionare il bando sul sito istituzionale.

Fonte immagine: ilsannita.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.