genitori-disabiliMolte persone hanno uno dei due genitori colpiti da una grave disabilità. Naturalmente, chi versa in una condizione di disabilità ha bisogno di continue cure e di un’assistenza specifica. Per quanti lavorano e sono figli di una persona disabile dedicarsi a loro può risultare complesso. Proprio per conciliare il lavoro con l’assistenza ai genitori disabili la nostra legge prevede un tipo particolare di congedo, vale a dire il congedo straordinario per genitori disabili. Pertanto, vediamo chi può usufruire di tale congedo ed in che modo è possibile ottenerlo.

Per prima cosa, colui che intende richiedere questo tipo di congedo deve attestare la disabilità del proprio genitore attraverso un certificato medico. Il richiedente deve risultare un lavoratore dipendente con regolare rapporto di lavoro, e che gode di copertura da assicurazione Inps.

Inoltre, sempre il richiedente deve provare di convivere con il genitore colpito da disabilità. Se questi sono i requisiti richiesti per il richiedente, ce ne sono altri da rispettare relativi al genitore disabile. Questi non deve né essere ricoverato a tempo piano, né deve lavorare. Ora che sapete quali sono i requisiti necessari per avere diritto a questo congedo straordinario, possiamo passare a descrivervi in che modo è possibile ottenerlo.

Per presentare la domanda per il congedo per assistere i genitori disabili occorre richiedere all’Inps l’apposito modulo, che dovrà essere opportunamente compilato in ogni sua parte. Il modulo compilato dovrà poi essere riconsegnato, sempre all’Inps, insieme alla documentazione Asl. Consegnatene una copia anche al vostro datore di lavoro, così che abbia chiaro il quadro della situazione. Da quando la domanda è stata presentata il lavoratore che ha richiesto il congedo straordinario ne avrà diritto entro 60 giorni. Per ciascun genitore disabile può essere concesso un periodo massimo totale di due anni. In tale periodo il lavoratore riceverà una retribuzione equivalente alla sua ultima busta paga, per un importo massimo di 43276,13 euro annui.

Fonte immagine: economia.tuttogratis.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.