13Non molti sanno dell’esistenza di una disoccupazione agricola. Si tratta di una particolare indennità che, com’è facilmente intuibile, viene concessa a coloro che lavorano nell’ambito dell’agricoltura e si trovano, per svariati motivi, improvvisamente a non poter più svolgere la loro regolare attività lavorativa. Ma quali sono i requisiti per avere diritto a questo sussidio? E qual è la procedura da seguire per ottenerlo? E’ quanto scopriamo insieme in questa breve guida.

Il primo indispensabile requisito per richiedere la disoccupazione agricola è l’iscrizione al Registro delle imprese agricole come lavoratori agricoli. Le categorie a cui bisogna appartenere  sono diverse, dagli operai assunti a tempo determinato ai coloni, passando per i piccoli coltivatori diretti, gli agricoltori a tempi indeterminato ed i collaboratori familiari.Non possono invece richiedere questa indennità i lavoratori extra comunitari con permesso di soggiorno con validità stagionale, chi percepisce contributi subordinati, chi risulta percepire una pensione e, chiaramente, chi si licenzia in modo volontario.

Ma essere iscritti al Registro delle imprese agricole non basta. I richiedenti, infatti, devono avere due anni di iscrizione nell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria. Essi, inoltre  devono aver versato non meno di 102 contributi  accumulati nel corso dell’anno precedente che in quello in cui si aspira all’indennità. Nel caso, però, in cui non vengano raggiunti i 102 contributi richiesti, c’è comunque la possibilità di usufruire dell’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti.

Quanto alle modalità con cui presentare la propria domanda, bisognerà compilare l’apposito  modello dell’INPS, denominato denominato 21TP. E’ anche possibile inviare telematicamente la propria richiesta, ma in tal caso c’è bisogno di essere in possesso del PIN personale, attraverso cui effettuare l’accesso ai servizi del portale. L’importante è verificare, oltre al fatto di essere in possesso dei requisiti richiesti, anche la data di scadenza, in quanto presentare la domanda oltre il termine prestabilito equivale a presentare una domanda nulla.

Fonte immagine: http://www.bloglavoro.com/2012/07/04/disoccupazione-agricola-2012-cose-e-come-si-calcola.htm

Tags:

Sorry, Comments are closed.