imagesLo Stato cerca di provvedere a tutti i cittadini riconosciuti invalidi. Chi è invalido non è infatto in grado di compiere determinate azioni e quindi di provvedere al soddisfacimento dei propri bisogni. In queste circostanze interviene lo Stato, fornendo un supporto di natura economica a chi è in tale situazione di disagio. Per ottenere l’aiuto dello Stato le persone riconosciute invalide possono far valere i propri diritti attraverso l’inabilità al lavoro. Vediamo insieme in che modo può essere riconosciuta l’inabilità al lavoro.

Sappiamo che tutte le persone affette da minorazioni congenite o acquisite che gli vietano di svolgere delle attività lavorative sono riconosciute dal nostro Stato come invalidi civili. Ma perché lo Stato si occupi economicamente di queste persone è necessario che gli interessati presentino una domanda di invalidità civile con inabilità al lavoro, la quale dovrà essere presentata all’Inps. Quanto alle modalità idenee per presentare tale domanda, essa deve essere inoltrata all’Inps in via telematica. Bisognerà quindi innanzitutto iscriversi alla banca dati dell’Inps e, una volta collegatisi al portale, si dovrà accedere alla sezione apposita.

Prima ancora di collegarsi al sito dell’Inps il cittadino che intende presentare domanda di invalidità civile con inabilità al lavoro deve però munirsi di certificato medico che attesti la sua condizione. Una volta in possesso di tale certificato, entro i novanta giorni successivi si potrà procedere. Quando l’Inps avrà preso visione della domanda convocherà il ricevente per una visita, così da accertare le effettive condizioni del soggetto interessato.

Chiaramente, sulla base dell’esito della visita si deciderà se il richiedente avrà o meno diritto a vedersi riconosciuta l’invalidità civile con inabilità al lavoro. E’ importante sapere che gli ulteriori requisiti richiesti sono: un’età tra i 18 ed i 65 anni, l’invalidità al 100% ed un reddito minimo. Se l’invalidità sarà riconosciuta, dal primo mese dopo la domanda verrà erogato l’assegno di invalidità.

Fonte immagine: http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/12574

Tags:

Sorry, Comments are closed.