patenteAltre novità per gli automobilisti italiani. Dopo la notizia di un po’ di tempo fa che prevedeva che i documenti di riconoscimento come la patente scadessero il giorno del proprio compleanno, dal prossimo anno sarà necessario rinnovare con una modalità tutta nuova il proprio documento di guida.

Non sarà più possibile, infatti, applicare la striscetta adesiva sul retro della propria patente per attestarne l’avvenuto rinnovo. Dal 9 Gennaio 2014, giorno in cui entrerà in vigore la nuova norma, bisognerà infatti richiedere un nuovo documento di guida plastificato con una foto di riconoscimento anch’essa nuova.

La decisione, presa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha emanato il decreto da pochi giorni, cambierà quindi le operazioni che motorizzazioni e medici dovranno svolgere per il rinnovo dei documenti di guida. È per questo che lo stesso Ministero ha inserito in questo nuovo decreto un margine di tolleranza di 20 giorni per l’adeguamento alla normativa.

Ma vediamo ora più nel dettaglio cosa succederà con il rinnovo della patente qui presentato. I medici che effettueranno la visita medica agli automobilisti dovranno poi accedere con le proprie credenziali ed un apposito pin ad una sezione dedicata all’interno del sito Web “Il portale dell’automobilista”. Qui verranno inseriti i dati del conducente che deve rinnovare il suo documento di guida, eventuali aggiornamenti sullo stato di salute e/o adeguamenti necessari alla vettura guidata, gli estremi del pagamento effettuato per il rinnovo, la firma e la nuova foto dell’automobilista.

Restano pressoché invariati, invece, gli importi da versare. Al di là del costo della visita medica, infatti, l’automobilista dovrà corrispondere 25 euro così ripartiti: 16 euro per la marca da bollo da apporre alla documentazione da inviare e 9 euro per i diritti di motorizzazione. I pagamenti dovranno essere tra loro distinti ed il bollettino postale utilizzato andrà poi consegnato al medico con la nuova foto da inserire.

A questo punto verrà rilasciato all’automobilista un documento della durata di 60 giorni che gli permetterà di continuare a guidare nell’attesa della nuova patente che i ogni caso, così garantisce il Ministero, arriverà in sette giorni dalla data di inoltro della richiesta telematica. Un costo nuovo da sostenere sarà quello dei 6,80 euro alle Poste Italiane per il ritiro del nuovo documento di guida spedito con posta assicurata.

Foto: carrozzeriaagostinelli.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.