licenza-di-pescaSono in tanti gli italiani appassionati di pesca sportiva, che si dilettano a praticare questa attività sia nelle acque dolci che in quelle salate. Per dedicarsi a questo sport è necessario essere muniti di un’attrezzatura specifica, che comprende diversi elementi, tra i quali la canna da pesca e le esche. Ma al di là di quanto è fondamentale per portare a casa un buon bottino, ciò che è indispensabile per praticare la pesca sportiva è la licenza, che va annualmente rinnovata.

Per tutti coloro che sono in possesso di una licenza scaduta scopriamo quindi la procedura attraverso cui è possibile rinnovarla. Innanzitutto dovrete fornirvi di una documentazione che prevede fototessere e marche da bollo. Nel dettaglio dovrete esibire due fototessere ed acquistare una marca da bollo del valore di quindici euro. Inoltre, dovrete procurarvi anche un certificato medico, sul quale verrà applicata la vostra marca da bollo.

Dovrete quindi effettuare un versamento sul conto corrente intestato al vostro ufficio comunale o provinciale della somma di ventitre euro. Con la ricevuta del versamento e l’intera documentazione appena elencatavi dovrete recarvi presso uno sportello abilitato o del vostro comune o della vostra provincia. Due le cose da tener presente. La prima è che, nel caso la licenza di pesca sportiva serva ad un minore di tredici anni, sarà necessario avere il consenso dei due genitori.

La seconda riguarda i cittadini stranieri, che chiaramente possono ottenere la licenza, e quindi rinnovarla, soltanto esibendo il loro permesso di soggiorno. Ci sono infine i casi in cui è necessario rinnovare la licenza di pesca non per il sopraggiungere della scadenza, ma a causa di uno smarrimento o di un furto. In tali circostanze bisogna procedere facendosi rilasciare una nuova licenza, solo dopo essersi recati presso le forze dell’ordine o l’ufficio della caccia e pesca del comune in cui si risiede.

Fonte immagine: http://www.comefaretutto.com/come-richiedere-licenza-pesca/

Tags:

Sorry, Comments are closed.