Risparmiare: parola d’ordine in tempi di crisi. Arrivare a fine mese è impresa poco facile, per cui oltre all’esperienza, ingegno e buonsenso, le casalinghe possono seguire alcuni accorgimenti per risparmiare senza troppi sacrifici.

1) Ricette per la recessione, cucinare piatti deliziosi con avanzi o alimenti poco costosi. Vengono in nostro aiuto le ricette della nonna, un pizzico di fantasia come i canederli o kndel, polenta, straccetti di mozzarella. Scegliere carni che costano meno: tagli e fettine provenienti dal quarto anteriore di bovino, ali di pollo e spuntature di maiale.

2) Spesa nei mercati rionali, che hanno sicuramente prezzi più bassi rispetto ai supermercati. Scegliere sempre frutta e verdura di stagione perché disponibili in quantità maggiori e quindi con prezzi più bassi. Facendo la spesa a fine mattinata o orario di chiusura la scelta è minore ma i prezzi più bassi e più trattabili.

3) Dopo aver fatto la spesa conviene separare i prodotti a bassa o lunga conservazione. Controllare la dispensa e il frigorifero prima di acquistare e di preparare un pasto.

4) Fare la spesa prendendo grossi formati (latte, carta igienica, fazzoletti, acqua…) perché più convenienti. Informarsi su carte fedeltà, nel caso si faccia la spesa sempre nello stesso supermercato. Prendere i prodotti posizionati nella parte più bassa degli scaffali, occhio ai prodotti con scadenza ravvicinata che costano meno.

5) Gli elettrodomestici a risparmio energetico L’acquisto di frigorifero ed elettrodomestici ad efficienza energetica porterà un risparmio notevole a lungo termine. Il frigo riempito a metà consuma inutilmente, quindi acquistarlo secondo le reali esigenze; distanziarlo dal muro garantendo una buona aereazione. Prelavare a mano solo se le stoviglie sono particolarmente sporche, riempire completamente la lavastoviglie e mettere il giusto quantitativo di detersivo. Controllare il filtro e prodotti anticalcare. Se dovete acquistare la cucina, scegliete la cucina a gas naturale e attualmente, con il sistema automatico di accensione, sono ancora più sicuri.  Non risparmiare sulle pentole, perché conducono meglio; coprire sempre con coperchi dello stesso diametro. Nel caso abbiate una cucina elettrica potete sfruttare il calore residuale spegnendo prima della fine della cottura.

Tags:

Sorry, Comments are closed.