Chi crede che noleggiare un’auto sia pratica comune solo quando si è in vacanza all’estero dovrà seriamente ricredersi. I costi sempre più alti del carburante oltre che le cifre da capogiro legate alla manutenzione della propria vettura stanno spingendo sempre più persone verso la nuova frontiera del risparmio in fatto di auto: il car sharing.

Con questa terminologia, da distinguere dal car pooling dove una persona, proprietaria dell’auto, porta con sé altri individui dividendo con loro le spese di viaggio, si intende il noleggio ad ore, giorni o intere settimane di un’auto tra quelle disponibili in azienda.

Sempre più zone di rimessa di car sharing stanno sorgendo sul nostro territorio. Il lavoro del futuro, a detta di molti, che iniziano a cavalcare l’onda della crisi cercando nuove ed interessanti idee imprenditoriali.

Ma si può davvero risparmiare attraverso la formula del car sharing? La risposta è ovviamente affermativa. Noleggiare un’auto anziché possederla permette di evitare tutti i costi legati per l’appunto al possesso e non al reale utilizzo (acquisto dell’auto, pagamento annuale del bollo, tagliandi di controllo, collaudi, etc) risparmiando così moltissimi soldi durante l’anno.

Gli unici costi a carico del conducente di un’auto noleggiata saranno quelli di noleggio, di rifornimento e al massimo relativi all’usura di gomme e freni se l’utilizzo è prolungato nel tempo. Si tratta quindi dei cosiddetti “costi vivi”, le spese necessarie al corretto funzionamento del veicolo adibito al trasporto di persone.

Le aziende di car sharing o condivisione auto sono spesso dotate di parcheggi di rimessa in diversi punti della città per rendere il più possibile agevole al conducente il ritorno a casa una volta riconsegnata la sua auto.

I vantaggi del car sharing, inoltre, non riguardano solo il portafogli ma anche la collettività. Più auto condivise con la formula del car sharing vale a dire meno auto parcheggiate selvaggiamente in ogni angolo, vetture più recenti e dunque più sicure e dotate delle ultime tecnologie in fatto di impatto ambientale.

Grazie a tutti questi vantaggi sempre più Comuni italiani hanno deciso di concedere dei vantaggi notevoli a chi utilizza un’auto a noleggio. Tra questi la sosta gratuita in centro, l’accesso alle aree ZTL, l’uso delle corsie preferenziali e la possibilità di circolare anche in caso di blocco del traffico.

Foto: sienergia.eu

Tags:

Sorry, Comments are closed.