Carta-acquisti-482x260E’ ben noto che lo Stato cerca di supportare con agevolazioni di diverso tipo le fasce di popolazione più deboli. Ed è altrettanto noto che gli anziani costituiscono buona parte dei soggetti economicamente svantaggiati. Tra le agevolazioni pensate per loro vi è la carta acquisti. Si tratta di una carta che in realtà non è rivolta esclusivamente alle persone con un’età superiore ai sessantacinque anni, ma anche ai bambini con meno di tre anni. Ma scopriamo quali tipi di vantaggi offre questa carta e quali sono i requisiti per ottenerla.

La carta acquisti è una carta molto simile alla Posytepay o a qualsiasi carta ricaricabile. Le modalità di funzionamento si può infatti dire siano le medesime. La grande differenza è che a ricaricare tale carta è lo Stato, che versa 80 euro ogni due mesi. Ma a parte l’età, che come abbiamo detto per le persone adulte deve essere di minimo sessantacinque anni, vediamo di quali altri requisiti è necessario essere in possesso per richiederla.

Innanzitutto possono farne domanda soltanto i cittadini italiani e residenti in Italia. Fondamentale è poi avere un reddito basso. Il modello Isee deve attesatare che non sia superiore ai 6.701 euro annui per le persone tra i sessantacinque ed i settant’anni, mentre  non superiore agli 8.935,12 annui per chi ha più di settant’anni. Inoltre, si deve dimostrare di non essere in possesso di più di un immobile e di più di una vettura. Infine, va anche dimostrato di non usufruire di un vitto concesso da un’Ente pubblico.

Se vi sono i presupposti si potrà quindi procedere con la richiesta. Basterà recarsi  presso uno sportello delle Poste Italiane, dove andrà consegnato un appositomodello. A questo andrà allegata una copia del proprio documento di riconoscimento,  del codice fiscale e dell’Isee. Una volta concessa la carta acquisti avrà la validità di un anno. Paer riconfermarla si dovrà richiedere la proroga.

Fonte immagine: http://www.laleggepertutti.it/12471_semplificazioni-nuove-regole-per-la-carta-acquisti

Tags:

Sorry, Comments are closed.