risparmiare

Quante famiglie non riescono ad arrivare a fine mese, arrancando già dalla terza settimana e forse anche dalla seconda? Purtroppo tante. Le spese aumentano, i figli chiedono, la benzina è una catastrofe settimanale e non tutti affrontano bene questo ultimo periodo. In realtà però, questo non è un “nuovo” problema. E’ semplicemente un aspetto della vita di molte famiglie, anche da diversi anni.

Non c’è un metodo perfetto per sostenere tutte le spese senza mai sbagliare. Ma, in fondo, vale la pena di provare ad accordarsi tra tutti i vari componenti di un nucleo familiare per cercare di vivere meglio e con meno pensieri che non ci fanno dormire la notte. Un valido strumento per gestire al meglio la vita economica di una famiglia è appunto provare a tenere un bilancio familiare.  Valutate insieme la quantità delle spese di ogni giorno, di ogni settimana e di ogni mese e  cercate di stabilire se e quanti extra è possibile sostenere.

Fare un bilancio insieme ai propri figli più grandi è un modo per responsabilizzarli e prepararli a quando avranno da tenere il loro personale bilancio una volta fuori dalla casa dei genitori. Le risorse familiari sono costituite generalmente da una o più fonti. Tra le nostre risorse familiari possiamo avere una o più attività lavorative che ci assicurano delle entrate periodiche. Possiamo avere anche un capitale investito o un patrimonio che dobbiamo amministrare.

Il punto di partenza è semplice: bisognerà  che tutti i componenti della famiglia cerchino di contenere le spese e di non uscire dal proprio budget disponibile. A questo punto dobbiamo un po’ tenere conto della “contabilità” familiare. E, se è il caso, sarebbe bene anche registrare e raccogliere ricevute e dare la precedenza assoluta, sperando di non aver difficoltà a coprire le spese inevitabili di ogni mese, alle utenze e all’affitto per avere meno pensieri.

Si può tracciare una sorta di bilancio preventivo per sapere su che tipo di budget possiamo contare ogni mese per le spese da cui non possiamo scappare e di quanto ci rimane per spese impreviste (sempre da tenere in considerazione) e guardare quanto ci resta per i nostri svaghi.

Infine ricordatevi che se potete usufruire di qualche minimo aiuto dallo Stato, non esitate a farlo. Se non avete tante scelte e/o concessioni, provate ad usufruire dei vari Bonus Energia che, dovrebbe darci il 20% di sconto sulla bolletta elettrica valido per le famiglie più bisognose. E ricordatevi che avere bisogno non è mai una colpa.

Fonte immagine: http://oltreilcancello.wordpress.com/2008/05/23/un-salvadanaio/

Tags:

Sorry, Comments are closed.