La legge italiana prevede che le persone che risultano essere invalidi civili possano godere di alcune agevolazioni da parte dello stato. Una di queste agevolazioni è rappresentata dall’indennità di accompagnamento, ovvero un aiuto economico destinato a chi ha bisogno di una continua assistenza a causa di gravi condizioni di salute, sia fisiche che psichiche. Sono riconosciuti invalidi civili dalla legge coloro che, con un età tra i 18 e i 65 anni, presentano menomazioni e una riduzione delle capacità lavorative che non siano inferiori ad 1/3, i minorenni egli over 65 con chiare difficoltà nello svolgimento di funzioni adatte alla loro età.

Mentre, non sono riconosciuti come invalidi civili gli invalidi di guerra, gli invalidi del lavoro, gli invalidi per servizio, i sordomuti ed i ciechi. Per tutti i cittadini che rientrano in una di queste categorie appana elencate, la legge prevede altre tipologie specicfiche di provvedimenti e aiuti.

Chi invece è residente in Italia (sia cittadino italiano che cittadino dell’Unione Europea residente nel nostro Paese) ed è riconoscito invalido dall’apposita commissione medica, ha pieno diritto a ricevere l’indennità di accompagnamento. Ma qualora sussistano tutte le condizioni per richiedere questo sussidio, com’è possibile ottenerlo?

Una volta accertato che si è in possesso di tutti i requisiti richiesti, si può richiedere l’indennità di accompagnamento semplicemente presentando la domanda all’Inps. E’ possibile presentare la domanda soltanto in via telematica e al modulo apposito dovrà essere allegato il certificato medico che attesta l’invalidità. A questo punto, una volta inoltrata la domanda, bisognerà aspettare l’esito, che sarà positivo nel caso in cui, oltre alla presenza dei requisiti richiesti, verrà data l’approvazione da parte della commissione medica dell’Asl, integrata da un medico dell’Inps. Se avrete il loro ok potrete ricevere il sussidio già a partire dal primo giorno del mese successivo a quando la domanda è stata presentata. Ricordiamo, infine, che questo sussidio non dipende in alcun modo dal reddito e viene erogato in 12 mesi.

Fonte immagine: studiomaccarone.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.