Siete dei lavoratori che svolgono delle attività particolarmente faticose e stressanti? Lavorate in galleria, cava o miniera, in cassoni ad aria compressa, palombari. Lavorate ad alte temperature, con il vetro cavo, in attività edilizie, nella riparazione e manutenzione navale. Siete addetti al trasporto dell’amianto, nei lavori a catena o siete dei turnisti di notte?

Allora avete diritto ad un anticipo della pensione che può arrivare fino a tre anni. Per la precisione, e per ciò che riguarda i turnisti di notte tendo a precisare che tale categoria di lavoratori devono prestare la loro attività nel periodo notturno per almeno 6 ore e per almeno 78 giorni lavorativi all’anno, se maturano i requisiti per l’accesso anticipato nel periodo che va dal 1° luglio 2008 al 30 giugno 2009, almeno 64 giorni se il requisito viene maturato successivamente.

Rientrano nella sopracitata categoria anche i lavoratori che prestano servizio per almeno 3 ore nell’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino, per periodi di lavoro della durata di un anno.

Concludono la categoria dei lavoratori “stressati” anche i conducenti di mezzi di trasporto collettivo di persone.

Potete usufruire del diritto alla pensione anticipata se avete svolto attività usurante per un periodo di tempo non inferiore ai sette anni negli ultimi 10 anni della vostra vita lavorativa, per le pensioni decorrenti dal 2017. Dal 2018 l’attività usurante deve impegnare la metà della vostra vita lavorativa.

La domanda per accedere al beneficio, per chi ha già maturato i requisiti entro il 2011, dovrà essere presentata all’INPS entro il 30 settembre 2011.

Fonte Immagine – ziogeek.com

Tags:

Sorry, Comments are closed.