Per ridurre il consumo di energia elettrica è possibile fare attenzione a come utilizziamo ogni giorno gli elettrodomestici più importanti: forno, lavatrice e lavastoviglie.

Partendo dal forno vi consiglio di evitare il preriscaldamento e di accenderlo solo quando vi serve. Inoltre, spegnetelo qualche minuto prima della fine della cottura dei cibi, tanto questi si cuoceranno ugualmente mantenendo chiuso lo sportellino. Evitate di aprire ripetutamente e inutilmente quest’ultimo per non fare abbassare la sua temperatura. Acquistate dei forni ventilati che hanno il vantaggio di cuocere più rapidamente e contemporaneamente, su strati diversi, i cibi. Fate attenzione a pulire bene il vostro forno per evitare che i residui di cibo ostacolino il suo corretto funzionamento.
Per ciò che riguarda la lavatrice vi consiglio di acquistare quelle a basso consumo energetico. Queste ultime, infatti, utilizzano meno acqua per lavare il che significa dover spender meno in energia per riscaldarla. Invece di fare il prelavaggio che risulta molto dispendioso, rimuovete o intervenite sulle macchie prima del lavaggio, inoltre, risciacquate sempre con acqua fredda.

Prendete l’abitudine di lavare dopo le sette di sera, quando l’energia costa di meno ed effettuate il bucato a pieno carico per ridurre ulteriormente i consumi. Evitate i lavaggi ad alte temperature ed in particolar modo quelle a novanta gradi e riducete al minimo l’utilizzo dell’ asciugatrice. Ricordatevi di pulire sempre il filtro per mantenere efficiente la vostra lavatrice.
Stessa cosa vale per la vostra lavastoviglie. Ricordatevi di pulire il filtro, piuttosto che utilizzare il prelavaggio lasciate le stoviglie a mollo per tutta la notte. Avviate l’apparecchio a pieno carico prediligendo le basse temperature e gli orari serali. Fate attenzione che si tratti di un elettrodomestico a basso consumo ed evitate l’asciugatura automatica.

Fonte Immagine – piazzaffari.info

Tags:

Sorry, Comments are closed.