Le famiglie italiane sono sempre più messe in ginocchio dalla crisi, costrette a risparmiare fino all’osso per poter arrivare alla fine del mese. Ormai è inevitabile prestare la massima attenzione al rapporto tra entrate e uscite, cercando di ridurre queste ultime al minimo indispensabile. Oggi vogliamo aiutarvi proprio in questo, dandovi dei piccoli consigli che, se messi in pratica, vi potranno far risparmiare fino a 200 euro al mese.

Per restituire il sorriso al nostro portafoglio basta mettere in pratica dei semplici accorgimenti, attenzioni quotidiane che quasi sempre passano inosservate. Partiamo occupandoci innanzitutto della voce pasti, che è la spesa che incide di più su qualsiasi bilancio familiare. Risparmiare in questo caso è possibile attraverso una spesa attenta, che venga fatta seguendo un menù settimanale, preferendo i discount ai supermercati tradizionali e approfittando delle offerte e degli sconti vari, sempre più convenienti.

Sempre in casa si può prestare attenzione ad aspetti spesso trascurati ma che possono contribuire a fare economia. Ad esempio stiamo attenti a come usiamo gli elettrodomestici più comuni: spegniamo la tv quando non la guardiamo, usiamo la lavatrice a mezzo carico, usando un cesto per i vestiti colorati ed un altro per quelli bianchi, evitiamo di usare la lavastoviglie e puliamo il frigorifero almeno una volta al mese, visto  che non troppo pieno ci fa risparmiare il 30% di energia elettrica.

Ed ora veniamo a tutte quelle spese non casalinghe ma non meno costose. A partire dal telefono cellulare, che può essere un vero salasso. Ma oggi i gestori offrono continuamente nuove tariffe sempre più vantaggiose, comprensive di adsl, di cui sarebbe davvero sciocco non approfitttarne. Quanto allo shopping il consiglio è di dedicarsi ad esso durante i saldi, e nel frattempo facciamo un salto ai mercatini di quartiere. Qui possiamo trovare anche abiti firmati a prezzi bassissimi. Infine riduciamo l’uso della macchina, e usiamo al suo poso la bicicletta, così da tagliare non solo le spese della benzina ma anche quella della palestra.

Fonte immagine: ilgiornaledelfriuli.net

Tags:

Sorry, Comments are closed.