“Non chiamarmi dopo la partenza, entrambi spenderemmo cifre astronomiche”, “non posso vedere la mia posta col cellulare in vacanza, Internet costa troppo all’estero”, sono alcune delle frasi più comuni che abbiamo detto o sentito dire da qualcuno almeno una volta relativamente agli spostamenti al di fuori dell’Italia che da sempre hanno portato con sé incredibili bollette telefoniche.

Dal 1° Luglio di quest’anno la Comunità Europea ha fissato nuovi limiti per evitare che chiamare, ricevere chiamate, inviare sms o navigare in Internet diventino un vero e proprio salasso. Le nuove tariffe prevedono quindi un costo di 29 cent per le chiamate da un Paese europeo, 8 cent al minuto per le chiamate ricevute, 9 cent per ogni sms inviato e 70 cent più Iva per ogni megabyte di contenuti scaricati dal Web.

La strada da percorre è tuttavia ancora molto lunga ma la Comunità Europea garantisce che i prezzi saranno ulteriormente abbassati nei prossimi anni arrivando a 24 cent per le chiamate nel 2013 fino ai 19 cent a partire dal 2014, 7 cent per le chiamate in entrata che dovranno diventare 5 cent nel 2014 ed infine 8 cent di euro per ogni sms inviato nel 2013 che, si spera, nel 2014 diventeranno addirittura 6 cent.

Tutto questo, si stima, porterà al cliente un risparmio di circa il 75% rispetto ai consumi antecedenti il 1° Luglio di quest’anno. Ulteriore servizio pensato per limitare la spesa e i danni delle tariffe selvagge in roaming, sarà un sistema di alert, obbligatorio per tutte le compagnie di telefonia mobile, che attraverso un sms, un’e mail o una finestra pop up, dovrà avvisare del prossimo raggiungimento di 50 euro spesi in telefonate, messaggi ed Internet all’estero. Questo permetterà al cliente di moderare la spesa se vorrà e di essere cosciente delle cifre fino a quel momento in addebito.

Sperando che tutte queste novità spingano sempre più gestori telefonici a proporre offerte concorrenziali volte finalmente ad un vero risparmio anche per chi, per piacere o per lavoro, si ritrova a dover viaggiare senza voler spendere cifre esorbitanti per una semplice telefonata.

Foto: tuttogratis.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.