Sei iscritto ad un Albo Professionale e di tanto in tanto “dimentichi” di fare qualche fattura? Attento! La nuova norma è davvero severa e non ammette ignoranza.
Infatti, fra le misure anti evasione previste dalla manovra recentemente entrata in vigore (con l’art. 2, comma 5, del D.L. 13 agosto 2011, n. 138), non solo si è notevolmente limitati a pagare denaro in contanti, ma attraverso un sistema che scatta in automatico rischi di essere sospeso in via disciplinare dall’Albo professionale a cui sei iscritto, vedendo limitata la possibilità di esercitare la professione per un determinato periodo di tempo, in seguito alla segnalazione all’Agenzia delle Entrate, di alcune inadempienze riguardo l’obbligo di fatturazione.

L’articolo, infatti, recita che nel caso in cui siano state contestate per 4 volte successive e in giorni diversi, per così dire delle “dimenticanze” nell’emissione della fattura fiscale da parte dei soggetti iscritti in albi o ad ordini professionali, nel corso di 5 anni scatterebbe la sanzione accessoria della sospensione dell’iscrizione all’albo o all’ordine per un periodo da tre giorni ad un mese. Nel caso in cui la violazione si ripetesse la sospensione varierebbe da un periodo di quindici giorni a sei mesi.

In pratica anche per i professionisti, entra in vigore una norma che li sottopone a dei provvedimenti disciplinari già in vigore per altre categorie di esercenti che contravvenendo all’obbligo di emissione di ricevuta o scontrino fiscale, in caso di recidiva rischiano la sospensione   dell’autorizzazione amministrativa.

Le norme sanzionatorie non possono essere retroattive e la possibilità di sospensione riguarderà le violazioni commesse dal 13/08/2011 in poi.

Fonte Immagine: emilieto.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.