Quante volte vi è capitato di ricevere una multa, ma dopo anni trascorsi senza alcuna richiesta di pagamento da parte dell’ente multante, vi chiedete ancora se sia il caso o meno di pagarla, o se invece, non sia entrata in prescrizione? Allora sappiate che, secondo l’art. 28 della legge 689/81 il diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni indicate dalla legge si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione. L’interruzione della prescrizione è regolata dal codice civile.

Ma vediamo cos’è la trascrizione. La prescrizione è un periodo, fissato dalla legge, trascorso il quale un diritto non può più essere fatto valere. Per la riscossione delle multe tale periodo è di 5 anni dalla data dell’infrazione : dopo tale periodo se arriva la richiesta di pagamento della sanzione, il contravventore può presentare ricorso facendo valere la prescrizione intervenuta (che non può essere rilevata d’ufficio ma solo opposta dalla parte interessata).

Però il codice civile stabilisce che in certi casi lo scorrimento della prescrizione si interrompe dopo il verificarsi di certi atti o comportamenti, che mostrano la volontà di voler pretendere la soddisfazione del credito, annullando interamente il periodo trascorso ed iniziando a farlo decorrere da capo.

Inoltre, ricordate che il tempo per notificare le violazioni che non sono state contestate immediatamente, grazie all’ articolo 201 del Codice della Strada, è stato ridotto da 150 a 90 giorni; questo conteggio parte con l’identificazione del conducente e termina con l’invio del verbale. La notifica deve avvenire tramite raccomandata postale.

Tuttavia, il limite dei 90 giorni vale esclusivamente per le infrazioni commesse dopo il 13 agosto 2010. In caso di notifica immediata all’ infrazione, la contravvenzione va inoltrata al proprietario dell’auto – se non era la persona alla guida – entro 100 giorni. In caso di cittadini residenti all’estero il tempo massimo di notifica è di 360 giorni.

Fonte Immagine: blitzquotidiano.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.