agenzia_delle_entratePuò capitare di accorgersi di aver versato al fisco una somma di denaro maggiore rispetto a quanto dovuto. Cosa si può fare in questi casi? Naturalmente c’è la possibilità di rimediare all’errore commesso chiedendo un rimborso. Scopriamo pertanto quando è possibile richiedere un rimborso all’Agenzia delle Entrate e quali sono le modalità per farlo.

Esistono due modi per richiedere un rimborso all’Agenzia delle Entrate: il rimborso d’ufficio ed il rimborso su richiesta. Vediamo quindi quali sono le differenze. Il primo si può richiedere senza dover necessariamente inoltrare una richiesta scritta ad un ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate. Il rimborso, per coloro che usano un modello 730 come ad esempio i lavoratori dipendenti ed i pensionati, può infatti essere ottenuto direttamente sulla busta paga. Un’altra opportunità è poi quella di vedersi restituita la cifra in eccesso pagando meno sulla prima rata dell’Inps.

Vediamo ora come funziona il rimborso su richiesta. In tal caso bisogna presentare una richiesta scritta, che deve rispettare dei termini ben precisi. Bisogna quindi scrivere una domanda in carta semplice, spiegando con dovizia di particolatre i motivi per cui viene chiesto il rimborso. La semplice domanda scritta non basta, ma occorre allegare sia le distinte dei versamenti che le certificazioni delle ritenute. Il tutto andrà presentato all’ufficio territoriale e bisognerà quindi aspettare il responso. Bisogna infatti mettere in conto che la richiesta può anche non essere accolta. In questa circostanza si può agire attraverso il ricorso alla commissione tributaria, che non deve avvenire oltre i 60 giorni dalla notifica.

Come detto, ricordate che per il rimborso su richiesta vi sono determinate scadenze da rispettare. Ecco alcune di esse: per l’imposta sui redditi e le ritenute vanno rispettati i 48 mesi; per le imposte indirette, le imposte sulle successioni ed i bolli vanno rispettati i 36 mesi. Infine, ricordiamo che il Caf sbriga l’intera pratica per una somma di 30 euro.

Fonte immagine: http://www.formiche.net/2013/08/07/agenzia-entrate-lotta-evasione/

Tags:

Sorry, Comments are closed.