imageResize2012Pochi giorni fa l’Agenzia delle Entrate ha diffuso il modello di bozza del CUD 2013, il documento per la dichiarazione dei redditi 2013. Il file, disponibile gratuitamente e molto facilmente on line, è scaricabile in formato pdf cliccando a questo link.

Trattandosi di file pdf, il documento è leggibile da qualsiasi dispositivo che abbia installato al suo interno il software gratuito Adobe Reader. Una volta aperto il link sarà possibile scaricare il file cliccando sull’icona in basso a destra con il disegno di un floppy disk (salva), scegliere la cartella del proprio pc nella quale inserire il file e successivamente aprirlo per leggerlo e stamparlo così da poterlo debitamente compilare.

Il documento, che andrà assimilato entro il 28 Febbraio 2013, è rivolto a tutti i lavoratori dipendenti che ovviamente producono un reddito. Alcune delle novità più salienti rispetto ai modelli precedenti riguardano la gestione della deducibilità per quei lavoratori che hanno iniziato la loro attività dopo il 1 Gennaio 2012 e delle ritenute diverse per i terremotati dell’Emilia Romagna che comprendono i sussidi loro garantiti dai datori di lavoro. Cambia, inoltre, la gestione delle ritenute di previdenza complementare maturate a partire dal 1 Gennaio 2007. Altro aspetto molto importante riguarda la sezione C dove in questa bozza del CUD 2013 sono confluiti i dati previdenziali INPS ed EX INPDAP.

Per quanto riguarda il download del file direttamente dal Web, ricordate che qualora il vostro browser predefinito fosse Google Chrome non c’è bisogno di avere installato sul proprio pc il software Acrobat Reader poiché Chrome dispone al suo interno di un lettore che legge in automatico i file pdf. Anche altri browser tra i più conosciuti, Internet Explorer e  Mozilla Firefox, permettono di scaricare il file senza l’installazione di Adobe Reader ma, al suo posto, sarà necessario avere installato un apposito plug in.

Foto: investireoggi.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.