È tempo di vacanze e, nonostante ci si auguri che non vi sia nessun intoppo durante le proprie ferie in relax, conviene conoscere per tempo i propri diritti in caso di vacanza rovinata. Sono infatti molti coloro che scelgono la formula del villaggio vacanze per passare qualche giorno spensierato. Il villaggio vacanze permette infatti di spostarsi con tutta la famiglia, bambini piccoli compresi, ottenendo una serie di servizi che mancano alla semplice struttura alberghiera come spiagge dedicate ai più piccoli, animazione e miniclub per giocare. Tutta una serie di servizi, acquistati spesso con la formula del pacchetto, che rendono più sereni i genitori e più felici i piccoli.

Può capitare, però, che gli extra garantiti al momento della prenotazione del viaggio non siano poi, nella realtà, così come avrebbero dovuto. Finalmente a chiarire la situazione arriva la Corte di Cassazione che con la sentenza numero 3256 del 2 Marzo 2012 ha chiarito che tali servizi extra non possono essere considerati meri accessori della vacanza bensì strumenti essenziali per la buona riuscita dello scopo vacanziero del turista.

È proprio in quest’ottica che ha destato scalpore la storia di due genitori che per le loro vacanze con bambini al seguito avevano scelto la formula del villaggio vacanze salvo poi doversi amaramente ricredere sulla qualità dei servizi offerti ritenuti carenti poiché la spiaggia era inaccessibile e lo staff del miniclub incompetente a tal punto da perdere di vista, per fortuna solo temporaneamente, la figlia minore della coppia. I due genitori non hanno pensato due volte al da farsi e sono ricorsi alla Corte per ricevere un rimborso per vacanza rovinata.

Da oggi sarà possibile per tutti i vacanzieri, delusi dalla scarsa qualità dei servizi extra previsti dalla propria vacanza, collegarsi al sito della Casa del Consumatore e scaricare il modello di lettera necessario per chiedere rimborso e risarcimento in caso di mancata corrispondenza tra il servizio offerto magari in agenzia o su depliant e quello effettivamente ricevuto una volta arrivati nel luogo di vacanza.

Foto: ninjamarketing.it

Tags:

Sorry, Comments are closed.